fbpx
Cronache

Picchia e perseguita l’ex convivente: pregiudicato in manette

Da anni picchiava e maltrattava la convivente. Neanche dopo che quest’ultima l’ha lasciato, le violenze sono terminate. Ma adesso l’incubo è finito. 

Nel tardo pomeriggio di ieri, infatti, un pregiudicato catanese è finito in manette con l’accusa di atti persecutori, incendio, danneggiamento, maltrattamento in famiglia, porto abusivo di armi e oggetti atti ad offendere.

Le botte davanti ai figli

Ubriaco, l’uomo picchiava la poveretta dinanzi ai figli e non soddisfatto distruggeva anche i mobili di casa. A nulla è servito l’abbandono da parte della convivente. Da quel momento in poi, il pregiudicato ha iniziato ad aggredire fisicamente e verbalmente la donna con innumerevoli telefonate, sms e pedinamenti sotto la propria abitazione o quella dei genitori.

Uno degli episodi più violenti ha visto l’aggressore tagliare con un coltello le gomme dell’auto della donna per poi darle fuoco.

Sulla base degli episodi avvenuti, il Gip ha emesso l’ordinanza di divieto di avvicinamento nei confronti dell’ex convivente.

E.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker