fbpx
Nera

Picchia e minaccia di morte una donna con un coltello, arrestato pregiudicato

Ha picchiato e minacciato con una coltello più volte una donna, malgrado la denuncia a suo carico.

La Polizia di Stato ha arrestato il pregiudicato 59enne catanese Alfio Santo Gioia per lesioni personali aggravate e atti persecutori.

Nella tarda mattinata dello scorso 10 dicembre, una donna in evidente stato di panico si è presentata al Commissariato Centrale, la quale era già conosciuta dagli operatori di Polizia poiché nello scorso mese di novembre aveva denunciato un uomo per atti persecutori. La donna invocava aiuto, poiché era inseguita da un uomo, lo stesso sul quale pendeva la denuncia presentata lo scorso mese. Il 59enne la perseguitava da più di un anno.

I poliziotti, dopo aver prestato aiutato alla donna, hanno bloccato tempestivamente l’inseguitore, che era riuscito persino ad entrare nell’atrio dello stabile dove è ubicato il Commissariato. La donna è stata prontamente accompagnata al pronto soccorso per le cure del caso in quanto presentava delle ecchimosi al volto ed accusava dolori agli arti inferiori.

Eseguiti tutti gli accertamenti sanitari necessari, la malcapitata ha formalizzato la denuncia riferendo di essere stata picchiata nella stessa mattinata, di essere stata minacciata con un coltello ed inseguita per strada sino al Commissariato. Gli agenti, inoltre, nel corso della perquisizione personale nei confronti dell’inseguitore hanno rinvenuto, nella tasca dei pantaloni dell’uomo, due coltelli, entrambi a serramanico.

Durante la redazione degli atti, l’uomo più volte ha cercato di sfuggire al controllo degli operatori manifestando l’espressa volontà di rintracciare la vittima all’interno degli stessi Uffici, continuando a proferire frasi con minacce di morte all’indirizzo della donna.

Pertanto, visti i ripetuti episodi di violenza e di stalking di Gioia, il pregiudicato è stato arrestato ed associato presso la casa circondariale Piazza Lanza di Catania a disposizione dell’autorità giudiziaria.

EG.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button