Cronache

Da piazza Falcone riparte finalmente la manutenzione stradale a Catania

Di Salvo: "Il degrado è stato causato dal vandalismo"

Il servizio Global service per le manutenzioni stradali ha preso il via oggi con il cantiere di piazza Falcone. Il Servizio, che nel corso della conferenza stampa sul Piano da 31 milioni di euro di sabato scorso il sindaco di Catania Enzo Bianco ha definito “una grande vittoria”, con una spesa di due milioni e 800.000 euro all’anno consentirà di sistemare oltre 120mila metri quadrati di manto stradale, oltre millecinquecento metri quadrati di marciapiede e quasi tremila di piazze. Inoltre, a fare la manutenzione di 2.000 caditoie e dei canali cittadini.

Che sia la volta buona per rivedere una città praticabile? Il contratto, fanno sapere dal Comune, consentirà una mappatura definitiva delle strade catanesi, delle caditoie e di canali e torrenti.

“Con l’apertura di questo cantiere in piazza Falcone – ha detto l’assessore alle Manutenzioni Salvo Di Salvo – vogliamo dare un segnale forte alla città. Questa è un’area che era stata recuperata ed è stata nuovamente vandalizzata e ora, come più volte segnalato dai residenti e dalla stampa, necessita un consistente intervento di manutenzione. Ma va detto che in quest’area il degrado è stato generato da atti di vandalismo volontari e involontari. Qui posteggiatori abusivi fanno parcheggiare le auto che, procedendo sul basolato lavico, hanno contribuito a rovinare la pavimentazione. Ma c’è stato anche chi ha divelto i dissuasori, i paletti in pietra lavica che non consentivano di parcheggiare le auto sul marciapiede o sulla pista ciclabile che attraversa questa piazza e non può essere utilizzata dai ciclisti proprio perché occupata dalle macchine”.

“Recuperare la piazza – ha aggiunto Di Salvo – significa restituirla ai cittadini, ai residenti e agli operatori commerciali. E a tutti loro ci appelliamo perché diventino con noi i responsabili del patrimonio pubblico, chiediamo di impegnarsi e vigilare perché la piazza Falcone e tutti i luoghi di Catania che sottoporremo a manutenzione straordinaria, una volta riqualificati non vengano più vandalizzati. Bisogna riflettere attentamente sul fatto che questo intervento su piazza Falcone costerà una cifra che l’Amministrazione avrebbe potuto risparmiare e destinare ad altri interventi, di carattere sociale, per esempio”.

Il Global service, come annunciato dal sindaco Bianco, servirà anche a sistemare, come chiesto da molte Municipalità, le strisce pedonali rialzate. A cominciare dalla circonvallazione dove un pedone, un ragazzo, è stato ucciso da un pirata della strada e dove un altro è rimasto gravemente ferito proprio pochi giorni fa.

 

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.