fbpx
Cultura

Piazza Armerina, Villa romana del Casale al chiaro di luna: visita nelle ore notturne

Cosa c’è di meglio, nelle fresche serate estive, di visitare un importante sito, patrimonio dell’Umanità Unesco?

Da sabato 25 luglio e fino al 25 ottobre, infatti, la “Villa romana del Casale” di Piazza Armerina resterà aperta anche durante le ore serali. Una novità unica l’orario continuato dalle 9 alle 23 -con ultimo ingresso alle 22- che permetterà l’incontro tra la storia e l’arte in uno dei più amati e visitati luoghi della cultura del Mediterraneo.

«La visita della Villa Romana e dei suoi splendidi mosaici nella suggestione delle luci notturne – osserva l’assessore regionale dei Beni culturali e dell’identità siciliana, Alberto Samonà – offre, anche a chi già conosce il sito archeologico, la possibilità di apprezzare la bellezza cogliendone le suggestioni offerte da un inedito gioco di luci e ombre. L’apertura dei luoghi d’arte durante le ore notturne rientra in una complessiva strategia di ampliamento della proposta turistico-culturale sulla quale è impegnato il governo Musumeci».

Un’opportunità anche per i lavoratori di godere della cultura

Riaprire i luoghi della cultura, avvicinando l’offerta alla domanda, è il primo passo verso una gestione dei beni culturali che va incontro a un visitatore sempre più esigente.

«La visita notturna della villa del Casale – sottolinea l’assessore –  offre la possibilità a quanti lavorano durante il giorno di trovare un tempo per coltivare l’anima. Ma consente anche di effettuare la visita agli scavi a quanti, cercando di coniugare cultura e natura, adoperano il tempo libero per dedicarsi alla scoperta delle bellezze naturali e paesaggistiche della Sicilia».

Per consentire il rispetto delle prescrizioni previste dal contenimento dell’emergenza Covid è necessario effettuare la prenotazione on-line attraverso l’App Youline, o sul sito. Il costo del biglietto è di dieci euro o di cinque per i giovani dai 18 ai 24 anni. Sono previste gratuità per: minorenni, insegnanti, persone con disabilità.

E.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker