fbpx
CronacheNews

Pesce senza tracciabilità e furto d’energia alla pescheria Mare Azzurro

In data 6 agosto, in ottemperanza alle disposizioni impartite dal Signor Questore, personale del Commissariato di P.S. Nesima procedeva ad effettuare controlli mirati a contrastare reati in materia di conservazione alimenti e frode in commercio.

Particolare rilievo assume il controllo effettuato presso la pescheria di P. M. “Mare Azzurro” in via Lessona 12/14 e, all’atto del controllo, veniva rinvenuta e sequestrata una ingente quantità di pesce poiché lo stesso posto in vendita dopo essere stato indebitamente congelato all’interno di un congelatore presente nel laboratorio. Per tale motivo, il titolare veniva indagato in stato di libertà per il reato di frode in commercio art. 515 c.p. ed, inoltre, veniva sequestrato per mancanza di tracciabilità un ulteriore quantitativo di pesce fresco e pertanto, unitamente all’Asp veterinari, opportunamente contattata, si provvedeva anche ad irrogare le sanzioni amministrative per svariate migliaia di euro.

Visto che secondo gli operatori i consumi di energia elettrica erano non proporzionati alle caratteristiche dell’attività, si richiedeva ausilio del personale Enel e veniva accertato il reato di furto aggravato di energia elettrica.

Previo parere del personale Asp sulla bontà del pesce sequestrato, si provvedeva alla donazione dell’ingente quantitativo di pesce alla Caritas e all’Oratorio gestito da Suor Ausilia.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button