fbpx
CronachePrimo Piano

Sequestrate due tonnellate di pesce non tracciato tra Catania e Siracusa: 80mila euro di multe

Pesce non tracciato e lavorato in ambienti non idonei dal punto di vista sanitario. Con queste accuse, la guardia costiera ha sequestrato ben due tonnellate di pesce. 

L’operazione “Mercato Globale”disposta dal Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera ha portato ad una serie di controlli nei paesi etnei e a Siracusa. In una rivendita di prodotti ittici, infatti, gli agenti hanno sequestrato 600 kg di  “stoccafisso” e “baccalà spugnato” privo di tracciabilità e lavorato in ambienti non idonei sotto l’aspetto sanitario. Mentre, nelle zone del Siracusano, la guardia costiera ha individuato un deposito sprovvisto di autorizzazione e dunque chiuso con la collaborazione dell’Asp. Inoltre, nell’Area Marina di Acitrezza, i militari hanno scoperto il posizionamento di una rete da posta della lunghezza di circa 700 metri.

Una grande azione repressiva anche nei confronti dei venditori ambulanti i quali vendevano abusivamente pesce in pessimo stato di conservazione. Risultato dell’operazione 80mila euro di multe e il sequestro di due tonnellate di prodotti ittici.

E.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker