fbpx
CronacheMultimediaNews

Pesca illecita di pesce spada, denunciato un 21enne VIDEO

Riposto – Pensava di aver fatto un’azione da vero uomo e per questo l’aveva condivisa su facebook. Non dello stesso avviso gli uomini della Capitaneria di porto, che hanno denunciato un ventunenne di Riposto per istigazione a delinquere ed apologia del reato di uccisione di animali, in particolare attività di pesca illecita di pesce spada.

Le indagini sono cominciate a novembre, dopo la pubblicazione del video sul social network. Il filmato documenta sia il salpamento di un palangaro (strumento di pesca costituito da una lunga lenza con molti ami), sia il risultato della battuta, ossia circa 10 pesce spada dalla lunghezza media di 1,40m.

Nonostante la pesca sportiva dei pesci spada non sia in assoluto vietata, spiegano dalla capitaneria, questa non può avvenire tramite palangaro. Inoltre, la quantità che un pescatore non professionista può prendere è di un solo esemplare al giorno, oltre alla disciplina della taglia minima consentita.

Il non rispetto di queste regole, porta ad una pesca illecita e ad uccisione degli esemplari “non necessaria”. Il ragazzo denunciato, che davanti gli inquirenti ha scelto di non rispondere, rischia ora da 3 a 18 mesi per uccisione non necessaria e crudeltà verso gli animali, fino a 5 anni di reclusione per istigazione a delinquere e apologia.

 

 

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker