fbpx
Nera

Anziano perseguita la moglie dopo le denunce fino in Emilia Romagna

Un 76enne catanese, dopo la denuncia da parte della moglie, ha perseguitato quest’ultima fino in Emilia Romagna: i Carabinieri della Stazione di Giarre hanno rintracciato ed arrestato l’uomo, in esecuzione di una misura cautelare emessa dal G.I.P. del Tribunale di Bologna.

Un matrimonio violento

La moglie 69enne , dopo un lungo e violento matrimonio vissuto a Bologna ha trovato il coraggio di denunciare l’uomo ottenendone l’allontanamento dalla casa familiare con divieto di avvicinamento a lei stessa, ai figli della coppia e al genero. 

Ma il 76enne, dopo essere tornare al Sud, ha continuato a non accettare la decisione presa dalla moglie nutrendo inoltre alcuni presentimenti circa una presunta relazione tra quest’ultima e il genero. Così l’1 marzo, l’uomo si è recato nel paesino dell’Emilia Romagna doveva viveva, invenendo prima contro i figli: al maschio ha danneggiato l’uomo fuori dal posto di lavoro, mentre ha minacciato la femmine che si trovava sotto casa con il marito.  Ultimo step è stato recarsi presso l’abitazione della moglie, tentando di entravi ma senza successo.

Le ulteriori denunce ai carabinieri, hanno consentito agli inquirenti di produrre una informativa all’A.G. che, recependone in toto i contenuti, ha emesso la misura restrittiva. L’arrestato, assolte le formalità di rito, è stato associato al carcere di Catania Piazza Lanza.

E.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.