fbpx
CronacheEconomiaInchiesteNewsNews in evidenza

Perla Ionica. Volteo: la società dello sceicco senza denaro. Coprivamo noi

I vertici aziendali di Volteo, il general contractor disdetto dalla società dello sceicco, si sbottonano con L’Urlo sulla vicenda della ex Perla Ionica. Dall’intervista emergono dei dati inquietanti che gettano ancora più ombre su un affare che nell’immaginario collettivo avrebbe portato all’ingresso di capitali stranieri in Sicilia e che invece sembra rivelarsi più un peso a carico di banche ed imprese italiane. Volteo parla di una insolvenza dichiarata dalla Item dello Sceicco, una insolvenza cui deve far fronte coprendo lei stessa in attessa che giungano i finanziamenti. In altri momenti Salvo La Mantia aveva più volte sbandierato la forte presenza a garanzia del potente sceicco Hamed Ahmed Bin Alhamed titolare anche di un fondo fiduciario di oltre 100 milioni di dollari. L’ex general contractor parla anche della mancanza delle autorizzazzioni necessarie per fare i lavori in un progetto finanziato con un fondo perduto, si delinea così un quadro sempre più incerto per il destino del grande complesso alberghiero di Capomulini.

Cosa è successo tra Volteo ed Item?

«Quando la Item ci ha contattato per proporci l’opera di ristrutturazione in chiave green, ci ha prospettato anche lavori in Marocco, in Egitto e nei nuovi alberghi che stava acquisendo dal fallimento di Acqua Marcia. Le condizioni dell’accordo erano sia il gradimento della banca, sia la necessità dell’emissione delle garanzie senza le quali la Item non avrebbe potuto comprare il bene da RTA (la società dei Costanzo ex proprietaria della Perla Ionica NdR). Diciamo che dal giorno della consegna del cantiere lo stato di fatto era diverso da quello negoziato.»

È lo sceicco che disdice il contratto con Volteo?

«La Item, i cui soci sono il figlio dello sceicco, Salvo Lamantia, Carmine De Vitis e Bashir Siman, ha disdetto il contratto con Volteo, come Volteo ha disdetto il contratto in danno alla Item. Infatti abbiamo restituito il cantiere non solo per il provvedimento del giudice, ma soprattutto perché la Item, subito dopo la firma del contratto e dal momento del primo pagamento della rata ad RTA – molto prima di ricevere l’anticipazione da Inviatalia – ha dichiarato tramite Pec lo stato di insolvenza chiedendo al general contractor di pagare per proprio conto. E cosi ha fatto per ogni scadenza data l’indisponibilità del socio di riferimento di far fronte agli impegni. Tutte le carte sono depositate in tribunale.»

Tra le altre cose la Item parlò di problemi di comunicazione con una “pachidermica” Volteo.

«Avevamo un Project Manager e un manager sempre presente in cantiere. Abbiamo allestito noi gli uffici della Item, oltre ai nostri. Noi abbiamo sempre risposto, la comunicazione era costante.»

Ritardi nella presentazione dei progetti da parte di Item?

«Al momento in cui abbiamo lasciato il cantiere, non avevano nessuna comunicazione ufficiale di permessi oltre a quelli a noi già comunicati, sui quali abbiamo basato gli appalti dati alle aziende segnalate dalla Item. Certamente non si poteva appaltare ciò che non era autorizzato dagli enti.»

Sono arrivati i 7 milioni prima trance del finanziamento europeo? Sarebbero giunti ad aprile del 2015 ad Item che, come sostiene, li ha subito girati a voi.

«Loro hanno ricevuto 7.250.000 euro a cui dovevano aggiungere l’Iva, mentre a noi sono arrivati 6.363.636 + Iva.»

Se non erro i lavori si sono fermati ad aprile, perché?

«I lavori non si sono mai fermati fino alla restituzione del cantiere. Quelli di demolizione erano finiti mentre sono continuati quelli di progettazione.»

Mi confermate che i lavori finora svolti hanno riguardato le sole opere di demolizioni e che queste sono state compiute solo parzialmente?

«Le opere di demolizioni sono finite rispetto alle autorizzazioni ottenute dalla Item. I lavori non potranno riprendere finché la Item non otterrà le autorizzazioni. Non sappiamo se le abbia già ottenute.»

Da una valutazione di Volteo quanto tempo sarà necessario per finire i lavori di ristrutturazione? Sempre che i lavori ricomincino

«Non ne siamo a conoscenza. La valutazione tecnica è impossibile allo stato attuale, visto che è la Item ad interagire con gli enti per le autorizzazioni necessarie.»

Che ne è stato del finanziamento? Le ditte non sono state saldate totalmente da Volteo?

«Noi abbiamo ricevuto un anticipo contrattuale, che è notevolmente inferiore al finanziamento ricevuto dalla Item. Il nostro anticipo è stato speso per i fornitori e in parte restituito alla Item nell’interesse del progetto come da loro richiesto per pagare le rate di prezzo, gli interessi sul mutuo ed il costo delle fideiussioni.»

La Procura della Repubblica di Catania ha aperto una indagine?

«Ci risulta di si.»

Lo stato attuale del cantiere?

«Non ne siamo a conoscenza.»

Altri articoli correlati Ex Perla Ionica, dove sono finiti i 7 milioni di euro finanziati?

 

Tags
Mostra di più

Fabiola Foti

36 anni, mamma di Adriano e Alessandro. Giornalista da 18 anni, può testimoniare il passaggio dell'informazione dal cartaceo al web e, in televisione, dall'analogico al digitale. Esperta in montaggio audio-video e in social, amante delle nuove tecnologie è convinta che il web, più che la fine dell'informazione come affermano i "giornalisti matusa", rappresenti una nuova frontiera da superare. Laureata in scienze giuridiche a Catania ha presentato una tesi in Diritto Ecclesiastico. Ha lavorato per: TRA, Rei Tv, Video Mediterraneo, TeleJonica, TirrenoSat, Giornale di Sicilia. Regista e conduttrice del format tv di approfondimento Viaggio Nella Realtà. Direttore di SudPress per due anni. Già responsabile Ufficio Stampa per Società degli Interporti Siciliani e Iterporti Italiani. Già responsabile Comunicazione e Social per due partiti. Attualmente addetto stampa del NurSind Catania, sindacato delle professioni infermieristiche. Fondatore della testata online L'Urlo.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.