fbpx
Inchieste

Perla Ionica: L’emiro potrebbe “sponsorizzare” Acireale

Capomulini ore 8.00 una moto ape veloce imbocca la curva poco prima dell’ingresso della Perla. Trasporta ferraglia, ultime vestigia di un complesso che negli anni ’80 brillava. Questi mezzi, da anni ormai, fanno avanti indietro, una volta per smantellare La Perla, adesso forse solo per asportare, questa volta per conto dell’emiro, le ultime ringhiere rimaste delle balconate. Di tanto in tanto si odono solitari colpi di martello ma niente di più.

Dove sono le squadre di operai pronti a rimettere in piedi il colosso? Sono questi i grandi lavori annunciati per il 15 ottobre scorso?

Allora, le cose sono due, o effettivamente La Perla Ionica versava in ottimo stato per cui basta qualche martellata qua e la per far aprire il tanto atteso Hilton e allora ci sarebbe da chiedersi perché il bene è stato rivenduto ad un terzo del prezzo di stima calcolato dai primi periti. Oppure, l’operazione tarda semplicemente a realizzarsi, un pò come quella volta in cui l’emiro si aggiudicò la sua prima asta ma poi decise di non pagare l’intero ammontare allora non godeva ancora del rassicurante finanziamento concesso dall’istituto di credito italiano la Monte Paschi. Dell’uomo solitario, i media lo descrivono così, che si aggira sulla jaguar guidata dall’autista vi è qualche sperduta traccia.

Salvo La Mantia, legato del ricco arabo, non si fa vedere spesso alla Perla Ionica, troppo impegnato in comparse da protagonista di conferenze stampa, troppo occupato a firmare contratti di sponsorizzazione e a fissare accordi con le università ma della Perla si sa ben poco: la Item srl si da al nuoto e diventa sponsor ufficiale della squadra del Catania tanto da chiamarsi Item Nuoto Catania. E poi come non menzionare l’accordo con la Kore di Enna che mira a coinvolgere i giovani, sia italiani che emiratini, nelle attività di collaborazione universitaria e a favorire la cooperazione culturale e scientifica tra i sistemi universitari dei due Paesi. Ma di quei posti di lavoro in cui tutti credono e sperono non si parla molto.

Quelli che fanno veramente la spola dall’ingresso della Perla non sono operai ma persone con in mano un curriculum. Lo consegnano ad un portiere con una faccia a punto interrogativo. Nel frattempo ad Acireale si abbatte un nubifragio. Su facebook partono le proposte: chiudiamo il carnevale per un anno, l’amministrazione si tassi. Proposte per raccogliere denaro per ricostruire la città dei cento campanili “bucati”. Ha pensato Salvo La Mantia amministratore delegato della Item srl che mentre sponsorizza il nuoto Catania potrebbe anche “sponsorizzare” la città di Acireale su cui effettivamente sta per vedere la luce il grande “investimento” dell’emiro. Altro punto interrogativo, non di poco rilievo, ma la Hilton Dov’è? Dov’è il contratto con la famosa multinazionale americana? Non si trova.

Tags
Mostra di più

Fabiola Foti

36 anni, mamma di Adriano e Alessandro. Giornalista da 18 anni, può testimoniare il passaggio dell'informazione dal cartaceo al web e, in televisione, dall'analogico al digitale. Esperta in montaggio audio-video e in social, amante delle nuove tecnologie è convinta che il web, più che la fine dell'informazione come affermano i "giornalisti matusa", rappresenti una nuova frontiera da superare. Laureata in scienze giuridiche a Catania ha presentato una tesi in Diritto Ecclesiastico. Ha lavorato per: TRA, Rei Tv, Video Mediterraneo, TeleJonica, TirrenoSat, Giornale di Sicilia. Regista e conduttrice del format tv di approfondimento Viaggio Nella Realtà. Direttore di SudPress per due anni. Già responsabile Ufficio Stampa per Società degli Interporti Siciliani e Iterporti Italiani. Già responsabile Comunicazione e Social per due partiti. Attualmente addetto stampa del NurSind Catania, sindacato delle professioni infermieristiche. Fondatore della testata online L'Urlo.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker