fbpx
Senza categoria

Pedina e aggredisce l’ex convivente: 40enne violento in manette

Accecato dalla gelosia aveva reso impossibile la vita dell’ex convivente che tentava di allontanarsi dalle violenze dell’uomo, ricostruendosi una vita con un nuovo compagno. 

La donna, una 36enne di Grammichele, aveva denunciato lo scorso 2 settembre ai carabinieri l’ultima aggressione subita dall’ex. L’uomo, infatti, l’aveva picchiata davanti ai figli piccoli per poi danneggiarle il mobilio di casa. Da qui sono scattate indagini più approfondite  che hanno svelato come l’ex convivente fosse molto geloso della presunta relazione intrapresa dalla donna con una nuova persona. Così dopo essere uscito dall’abitazione di lei si recò in piazza armato di coltello per avventarsi contro due persone di nazionalità albanese. Uno di questi, infatti, era il “fidanzato” sospetto. Atti di violenza che andavano avanti da almeno 3 anni e che avevano quindi costretto la donna ad interrompere la convivenza.

Episodi che purtroppo si sono ripetuti anche nelle ultime settimane . L’ex convivente ha pedinato la poveretta allo scopo di minacciarla, ingiuriarla e poi rapinarla del  proprio cellulare e delle chiavi dell’auto, sottrattele con violenza dall’uomo.

Fino all’episodio spartiacque dello scorso 22 ottobre quando l’indagato si è recato sotto casa della vittima dove era andato a prelevare il figlio, gettando nel panico i presenti. Tra questi anche la madre della donna che, il giorno prima, si era dovuta recare addirittura al pronto soccorso per un malore causato dall’ennesima spedizione punitiva del 40enne.

Tutti elementi di prova che hanno portato all’arresto dell’indagato e la reclusione nel carcere di Caltagirone per maltrattamenti in famiglia.

E.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker