fbpx
CronachePrimo Piano

Pedara invasa dalla spazzatura, rischio emergenza sanitaria -FOTO

Pedara è totalmente invasa dalla spazzatura. Il Comune etneo da tempo versa in condizioni quasi al limite dell’emergenza igienico-sanitaria.

Ma come si è arrivati a “convivere” con la spazzatura nelle strade?

Crediti foto: Salvo Caruso

Il problema ha radici lontane. La ditta Ecolandia, azienda appaltatrice del servizio di nettezza urbana a Pedara, attende un gran numero di arretrati in termini di stipendi. Diversi gli sciopero che hanno coinvolto i 23 dipendenti dell’Ecolandia. Il 13 aprile, però, i lavoratori hanno dichiarato una protesta a tempo indeterminato, dopo lo sciopero del 21 febbraio. Da quel momento, le strade del paese si sono riempite di sacchi di spazzatura, deturpando la bellezza del posto e creando numerosi disagi dal punto di vista igienico.

 

Francesco Laudani, vicesindaco e assessore all’Ecologia di Pedara, illustra il punto di vista dell’Amministrazione comunale.

«Il problema è che il Comune cerca mensilmente di istituire i mandati, ci prova perché purtroppo non sempre riesce Dal 2015, anno in cui ci siamo insediati, abbiamo queste mensilità arretrate da recuperare. Non è assolutamente vero come scritto dai cittadini che i lavoratori non percepiscono da nove mesi lo stipendio. L’ultimo mandato lo abbiamo fatto a febbraio e qualche giorno prima di Pasqua, ne abbiamo elaborati altri due di importo minore a titolo di acconto. Gli arretrati degli scorsi anni, accumulandosi,sono arrivati ad una cifra equivalente a nove mesi. Mi rendo conto anch’io cosa significa lavorare senza percepire lo stipendio».

La ricerca di una soluzione

Il Comune non avendo a disposizione una propria liquidità, dunque, avrebbe cercato ad ogni modo di dare priorità al pagamento degli stipendi degli operatori ecologici.

«L’unica liquidità che avevamo prima di Pasqua era intorno a quarantamila euro ma l’abbiamo girata a loro. Gli abbiamo inviato i mandati di acconto per dimostrare la massima disponibilità. La Cassa Depositi &Prestiti ha dato, negli scorsi mesi, la possibilità di accedere a tutti i Comuni alle anticipazioni di liquidità. Si potrebbe ricevere dei fondi, intorno ai 500mila euro che arriveranno e verranno girati direttamente alla ditta Ecolandia. Non sappiamo la data dell’accredito, nello stesso tempo con la ditta stiamo cercando di trovare un’intesa. Inizialmente si parlava di un piano di rientro ma ora si sta trovando la strada della certificazione dei crediti», prosegue Laudani.

Intanto, il Comune di Pedara ha richiesto un incontro urgente con la Prefettura, al fine di fronteggiare l’emergenza rifiuti.

 

Tags
Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker