fbpx
NewsNews in evidenzaPolitica

Pd Acireale contro l’amministrazione: è scontro sulla spazzatura

La nuova ditta che gestisce la raccolta dei rifiuti ad Acireale, è perfetta. Neanche un errorino, neanche una penale. Zero, da quando è subentrata nella gestione del servizio. Confrontata con il precedente gestore, la Dusty, che nel solo 2014 aveva messo insieme qualcosa come mezzo milione di euro di penalità, il confronto è imbarazzante.
Anche inverosimile, secondo l’Osservatorio sulla qualità dell’azione amministrativa messo su dal Partito Democratico.

Secondo il Pd, infatti, il servizio offerto oggi dalla Senesi è insufficiente esattamente come quello proposto in passato dalla Dusty, e non si giustifica nè si spiega la totale assenza di sanzioni nei confronti della nuova ditta: “Perché non sono state più applicate penalità? – è la domanda rivolta all’amministrazione – Si ritiene soddisfacente l’attuale servizio di raccolta rifiuti? Siamo sicuri che i soldi dei cittadini siano spesi in maniera efficiente? La tolleranza zero si applicava (giustamente se venivano registrati disservizi) solo alla precedente ditta?”

Domande prese di petto dall’assessore competente Francesco Fichera, che definisce “inappropriata” l’analisi dell’Osservatorio del Pd, in cui l’assessore riscontra un “tentativo di dipingere l’amministrazione Barbagallo come sostanziale amica della Senesi”.

“L’Osservatorio non sa, o fa finta di non sapere, che le attività di controllo e verifica da parte degli Ispettori ambientali sono regolarmente proseguite, con le relative verbalizzazioni, anche con il subentrare della Senesi – risponde l’assessore – e i procedimenti saranno tutti normalmente istruiti e conclusi anche con l’applicazione delle penalità previste nelle condizioni di affidamento. Di certo, in ordine all’efficacia del servizio, non va dimenticato che la nuova azienda è andata incontro a fisiologiche difficoltà di avvio del cantiere, difficoltà il cui superamento è stato rallentato anche dalle avverse e non usuali contingenze, (su tutte le piogge dei primi giorni di ottobre e la tromba d’aria di novembre)”.

Il servizio, rileva Fichera, “non può certamente essere quello che vogliamo e che abbiamo programmato con il nuovo capitolato”, ma rispetto al precedente affidamento la Senesi pare disposta “a venire incontro alle quotidiane emergenze di un territorio in cui il rispetto dell’ambiente non è per nulla vissuto come una priorità”.

E poi, la stoccata finale: “Avremmo trovato più opportuna e di maggiore interesse una nota in cui il Pd acese avesse rassegnato la propria opinione in ordine ai contenuti del nuovo capitolato, delle proposte avanzate, dei finanziamenti per la prima volta ottenuti per l’acquisto di attrezzature per la raccolta differenziata. Invito chi legga le motivazioni del Pd a non cadere nel livore che anima i suoi estensori e assicuro loro che la Senesi non gode di nessuna posizione di favore”.

Inevitabile la controreplica: “Anche se nella sua nota sembra che l’Assessore stia già mettendo le mani avanti, giustificando palesi disservizi con le difficoltà dell’avvio, le piogge di ottobre e l’immancabile tromba d’aria, registriamo questa informazione e ne prenderemo atto non appena queste verbalizzazioni si tradurranno in atti amministrativi concreti e ufficiali – si legge nella nuova nota dell’Osservatorio – Respingiamo al mittente l’accusa di livore. Controllare gli atti e verificarli è dovere di ogni opposizione costruttiva, magari a lei darà fastidio, ma con molta franchezza le diciamo che ci interessa maggiormente offrire un servizio ai cittadini.

Intanto, tra continue proroghe (la prossima è in arrivo a fine mese), penalità a corrente alternata e letterine di intenti, l’unica certezza di partenza sono i continui disservizi che i cittadini registrano sul territorio oltre al pagamento della Tari che ne prosciuga i portafogli”.

Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker