NewsNews in evidenzaPolitica

Paternò: il punto sui cinque candidati a sindaco

Ormai è ufficiale sono cinque i candidati a sindaco del Comune di Paternò: Mauro Mangano, Nino Naso, Anthony Distefano, Nino Lombardo e Salvo La Delfa.

Sicuramente non parte da favorito il sindaco Mauro Mangano, in molti hanno giudicato il suo operato da sindaco non proprio soddisfacente, inoltre il sindaco uscente potrà contare probabilmente solo su due liste (PD e Avanti Semplicemente) a differenza di altri candidati che invece potranno contare su ben 7 liste. In molti inoltre lo accusano di avere svolti lavori, come la rotatoria di Corso Italia, nell’ultimo periodo del suo mandato come slogan elettorale.

C’è poi Nino Naso candidato sindaco che alle scorse elezioni comunali arrivò fino al ballottaggio per poi perdere lasciando la poltrona di sindaco a Mauro Mangano. Le stesse difficoltà che aveva 5 anni fa Nino Naso le potrebbe avere anche adesso: come nel 2012 anche nel 2017 solo alcuni partiti di destra appoggeranno Naso. Nel 2012 Naso era  stato appoggiato dalle liste Movimento per le autonomie – Alleati per il Sud (Mpa)Lista Condorelli, Paternò nel Cuore – Grande Sud Miccichè – Fini Futuro e Libertà, Autonomia – Lista Galvagno, nel 2017 invece le liste dovrebbero essere Nino Naso Sindaco, Presenti sempre, Paternò On, Paternò civica, Movimento animalisti, Uniti per Paternò, Fratelli di Paternò. Per ultimo va detto che un video relativo ad una conversazione relativa ad una richiesta per un supporto per un esame medico sicuramente ha danneggiato l’immagine di Naso che sul tema ha già presentato un esposto.

Andando ad Anthony Distefano possiamo dire che il giornalista paternese da outsider sia diventato il favorito di questa competizione. Distefano potrebbe contare su 7 liste (Anthony Distefano Sindaco, Rialzati Paternò, Forza Italia, Paternò 2.0, Nuovi Orizzonti, Libera Paternò e Patto popolare) e su tanti ex del panorama politico paternese fra i quali lo stesso Alfio Virgolini politico paternese con una esperienza da consigliere ultraventennale. Se da un lato è un vantaggio avere l’appoggio di tanti politici affermati dall’altro questo elemento può rappresentare un problema per Distefano che con la sua candidatura voleva dare un segnale di svolta e di cambiamento alla politica peternese. In molti infatti si chiedono se il cambiamento si può fare con i soliti nomi e con i soliti partiti.

Un altro candidato è Nino Lombardo, politico paternese che a luglio compirà 90 anni. La sua candidatura è passata quasi alla storia vista l’età non precoce. Su di lui c’è scritto su wikipedia: “Laureato in giurisprudenza ed esponente della Democrazia Cristiana, è stato deputato all’Assemblea Regionale Siciliana per più legislature. Più volte assessore e vicesindaco al comune di Paternò, è stato deputato alla Camera nella VII, VIII, IX, X e XI legislatura della Repubblica Italiana. Ha pubblicato il libro Dai normanni ai democristiani – Storia di un gruppo dirigente: Paternò 1943-1993, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2009.” Lombardo dovrebbe essere appoggiato da una sola lista Lombardo Sindaco. Sicuramente per diverse questioni Lombardo non parte da favorito: la sua candidatura appare piuttosto isolata.

Infine c’è il candidato del Movimento 5 Stelle Salvo La Delfa, sicuramente l’outsider della competizione. Del La Delfa sappiamo che è un ingegnere di 35 anni ed è il più giovane dei cinque candidati a sindaco. Sicuramente il suo vantaggio può essere quello di contare su un elemento come quello della novità in un paese dove c’è bisogno del nuovo. Ovviamente, al pari di Lombardo, ha la difficoltà di poter contare su una sola lista, ma come detto se Lombardo rappresenta la politica del passato, lo stesso discorso non si può fare per La Delfa. Per La Delfa l’inesperienza e l’assenza di radicamento sul territorio potrebbero rappresentare invece i punti deboli.

Ma chi la spunterà? Chi sarà il prossimo sindaco di Paternò? L’appuntamento è fissato per il prossimo 11 giugno solo le urne potranno dirci chi sarà il vincitore.

 

 

 

Tags
Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.