fbpx
Cronache

Paternò, caccia al “caporalato” e al lavoro in nero: molte aziende nel mirino

Paternò, l’incessante lavoro delle forze dell’ordine mira al contrasto del fenomeno del “caporalato” nonché alle violazioni in materia di legislazione speciale a tutela dei lavoratori. Tre le cooperative agricole controllate, due quelle sanzionate, una di Biancavilla e l’altra di Palagonia, per il mancato rispetto del protocollo anticovid-19. Otto, inoltre, le sanzioni elevate per mancata distanza interpersonale e 15 per il divieto di assembramento.

Due maxi sanzioni per lavoro in nero

Due maxi sanzioni vanno, invece, ad una delle cooperative di Biancavilla per avere impiegato 2 lavoratori in nero su 8 presenti e all’azienda agricola di Palagonia per avere, anch’essi, 2 lavoratori in nero su 6.

G.G.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button