fbpx
CronacheNewsNews in evidenza

Paternò: caos al cimitero nuovo

Caos al cimitero nuovo di Paternò: fra assegnazioni provvisorie di loculi e strutture nuove già fatiscenti. La gente protesta, ma finora nessuna risposta dall’amministrazione comunale

Se vivere a Paternò è difficile, morire risulta essere un’impresa.

Per tutti noi la tumulazione di un familiare o di un amico è uno schock: un momento difficile, da non ripetere, da non rivivere. Eppure è da un po’ di tempo che i paternesi devono assistere a ben due tumulazioni dei loro cari: quella provvisoria e quella definitiva. Ovviamente se si ha a disposizione una cappella di famiglia il discorso non vale, stesso ragionamento anche per chi da anni ha comprato un loculo.

Nel cimitero nuovo di Via Balatelle ci sono pochi loculi, dunque, nell’attesa che vengano costruite nuove strutture, le salme vengono tumulate nel cimitero monumentale che sorge in via degli Svevi nella parte meridionale della cosiddetta “Collina Storica” di Paternò.

Vista la carenza di loculi il sindaco di Paternò aveva addirittura proposta ai titolari di cappelle private di ospitare le salme che si trovano “in lista d’attesa”, proposta questa che è stata fortemente criticata.

Non si possono fare miracoli, l’edilizia ha un costo anche in termini di tempo, dunque la soluzione dei loculi temporanei siti nel cimitero monumentale è quantomeno accettata dai paternesi. Succede però che dopo mesi di attesa i parenti delle salme tumulate nel cimitero di Via Balatelle hanno visto che le strutture comunali dove riposano i loro cari presentano già delle crepe.

img-20161113-wa0016

In particolar modo le strutture risultano danneggiate nella parte superiore:

img-20161113-wa0017 img-20161113-wa0015 img-20161113-wa0014

Ovviamente qualcuno potrà dire che nei cimiteri ci sono strutture decisamente più danneggiate, la riflessione che fanno i parenti delle salme ospitate in questi loculi è: se dopo otto mesi i loculi risultano già danneggiati, fra 10, 20 anni come saranno?

La struttura in oggetto raffigurata nella foto ha infatti meno di 8 mesi, essendo stata ultimata a fine marzo 2016. Vista la problematica un portavoce dei parenti della salme ha presentato le sue lamentele all’ufficio cimiteriale del Comune di Paternò, ma il tutto è stato inutile: nessuna risposta e nessun intervento per la sistemazione della struttura.

 

 

Tags
Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker