fbpx
CronacheNewsNews in evidenza

Paternò: a colloquio col capitano dei carabinieri Angelo Accardo

Siamo andati ad intervistare il Capitano Angelo Accardo, dal 30 agosto nuovo Comandante della Compagnia dei carabinieri di Paternò.

Paternò (CT) – Dal 30 agosto si è insediato nella cittadina etnea il nuovo Comandante della Compagnia dei carabinieri, parliamo del Capitano Angelo Accardo. Noi lo abbiamo incontrato per un’intervista che il militare ha gentilmente concesso alla nostra redazione. Dalla vita professionale ai suoi propositi per il futuro, Accardo si è raccontato alla nostra redazione in maniera professionale e per nulla autocelebrativa.

Capitano prima di arrivare a Paternò, dove ha lavorato?

«La mia carriera parte nel 2004 all’Accademia Militare. La prima esperienza da Comandante l’ho avuta nel 2012 con l’incarico di Comandante di Plotone presso l’Ottavo Reggimento Lazio. In seguito, nel biennio 2012-14, sono stato  Comandante del Nucleo Operativo  Torino-Mirafiori. In precedenza ho ottenuto una laurea in Giurisprudenza conseguita all’Università Tor Vergata di Roma e sono originario di un paesino del trapanese, Vita (2237 abitanti n.d.r.), nel quale sono nato nel 1981.»

L’esperienza che sta ora affrontando per lei è la prima  in Sicilia, quale è il suo pensiero a tal proposito? Pensa che ci saranno differenze con le esperienze passate avvenute in altre regioni? 

«Sicuramente sono felice per questa mia prima esperienza professionale in Sicilia.»

Conosceva Paternò già prima di questa esperienza professionale? 

«Da siciliano conoscevo già prima di questa esperienza il paese di Paternò

E’ impegnativa l’eredità che le ha lasciato il Capitano Lorenzo Provenzano? Durante il suo mandato ricordiamoci che sono stati sgominati i vertici del clan Assinnata

«Il mio augurio è proprio continuare la strada tracciata dal mio predecessore Lorenzo Provenzano.»

 

 

 

 

Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Back to top button