fbpx
LifeStyleMusica

Passione per la musica e sfrontata giovinezza: gli APTANG

Sono quattro, giovanissimi e con un’insolita passione per il mostrare le mutande: ospiti della rubrica “Un caffè con…” di Alfredo Polizzano sono gli APTANG, vivace band catanese emergente.

La band senza genere

Il nome “Aptang” prende spunto dal titolo del disco al quale i giovani musicisti stanno lavorando. Il quartetto musicale è così composto: Gabriele Baglio frontman del gruppo e chitarrista, Marcello Guardo tastiera, Giovanni Valenti chitarra e Giuseppe Privitera basso.  Il primo lavoro ufficiale, “Tutto bene” è uscito da pochi giorni su tutti i digital stores, ma guai a chiedergli a che genere appartiene la loro musica: in arrivo solo risposte evasive.

«La nostra musica non rientra in un genere particolare. Le nostre canzoni vogliono essere vicine ai ragazzi come noi», spiega Marcello Guardo, il tastierista.

La band infatti è giovanissima e frizzante: lo dimostra lo spirito del frontman, Gabriele Baglio un mix di risate e freschezza, che ci racconta proprio com’è nato questo progetto.

«Questo gruppo, se band si può chiamare, è nato da sé. Non ha visto la luce come progetto da band, da gruppo. Una buona parte dei testi li ho scritti prima che questo progetto iniziasse, anche “Tutto Bene” è scritta interamente da me», dichiara Baglio.

Una passione nata tra i banchi di scuola

La scuola dovrebbe essere un campo fertile dove coltivare o far nascere le proprie passioni. Ed è proprio quello che è successo per tre dei membri del gruppo.

«Io, Gabriele e Giuseppe  ci conosciamo dai tempi del liceo. Andavamo al liceo classico “Nicola Spedalieri” e lì si suonava molto, facevamo spesso assemblee musicali: insomma c’era molto movimento. Proprio così abbiamo iniziato a suonare insieme» spiega Giovanni Valenti, chitarrista.

Energia, passione e quel pizzico di sfrontatezza che nella vita serve sempre: ecco come descrivere gli Aptang.

Il gruppo

Aptang, una “O” sbarrata trasversalmente. Il simbolo indica un fonema degli alfabeti danese e norvegese, ma viene utilizzato in diversi campi: in musica sigla l’accordo semidiminuito, mentre in matematica indica un insieme vuoto, come vuoti sono i nomi che diamo alle cose fino a quando noi stessi non li riempiamo di contenuti.  APTANG è un progetto che punta all’espressione musicale nella sua purezza.
Quattro musicisti di giovane età ma di grande esperienza, con studi alle spalle e un’amicizia ad unirli, realizzano e arrangiano inediti provenienti dalla penna del cantante e chitarrista del gruppo, Gabriele Baglio. Alle tastiere Marcello Guardo, proveniente dagli ambienti musicali del CESM di Catania, ha avuto esperienze come musicista nei progetti più vari, suonando dal blues al rock progressivo alla musica elettronica. Giovanni Valenti è il primo chitarrista del gruppo, la cui tecnica eccellente è nota in tutti gli ambienti musicali che ha frequentato. Giuseppe Privitera, anima pragmatica dell’organico, bassista navigato dall’indiscutibile tecnica e instancabile lavoratore, completa la formazione. Il quartetto ha già presentato ed eseguito live in svariate occasioni diversi brani inediti estratti dall’omonimo album, già in cantiere.

 

 

Tags
Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.