fbpx
CronachePrimo Piano

Parlano i francesi della Renault 4: “Siamo in difficoltà e negativi al Covid-19”

Rompono il silenzio i francesi che a bordo della loro Renault 4 hanno attraversato l’Italia. L’auto, notata nell’imbarco per lo stretto di Messina, è diventata un caso mediatico, il simbolo della violazione alle restrizioni.

In tanti si sono chiesti, ricostruito il lungo viaggio che li ha visti attraversare l’Italia a bordo della loro Renault 4, come sia stato possibile che abbiano superato i controlli tanto severi imposti dall’emergenza sanitaria. Ieri, avvistati ad Acitrezza hanno indignato i siciliani che non si sono risparmiati segnalazioni sui social in una vera e propria “caccia all’untore”.

Ieri sera, però, proprio i francesi più chiacchierati d’Italia hanno chiarito la propria posizione raccontando il loro viaggio e le motivazioni che li hanno spinti fino in Sicilia.

Il video

NECESITAMOS QUE LA VERDAD DE NUESTRA SITUACION EN ITALIA CON EL CORONA VIRUS SE HAGA VIRAL! VEAN Y COMPARTAN AMIGOS!!!ABRAZOS Y PAZ💙

Posted by Boris Drozom on Monday, 23 March 2020

Secondo quanto raccontato in un video postato ieri sui social, i ragazzi si troverebbero a Napoli già da quattro mesi. Guadagnandosi da vivere come artisti di strada, le restrizioni messe in atto dopo lo scoppio della pandemia li hanno costretti a chiedere aiuto ad un amico argentino che vive in Sicilia in quanto in preda alle difficoltà economiche.

Inoltre, i tre ragazzi francesi fermati in Campania prima dell’imbarco verso l’Isola sarebbero stati costretti dalle Autorità locali a sottoporsi a tampone per scongiurare un possibile contagio da Covid-19. Dopo i risultati negativi e tre giorni di fermo in Calabria si sono registrati sul Portale Online della Regione indicando il proprio viaggio come “motivo di necessità” per poi giungere ad Acitrezza.

I tre, messi in quarantena, chiedono l’aiuto delle autorità per sfamarsi.

E.G.

 

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker