Nera

Rapinarono panificio a Belpasso, arrestati tre giovani

Hanno rapinato un panificio a Belpasso, minacciando di morte anche i titolari. I rapinatori sono stati finalmente individuati ed arrestati.

I Carabinieri della Stazione di Belpasso (CT) hanno arrestato Stefano Amore 22 anni, Giuseppe Gullotta 23 anni e Carmelo Miano 24 anni. Sui tre pende l’accusa di rapina aggravata in concorso. Le indagini, coordinate dai magistrati della Procura Distrettuale della Repubblica etnea, hanno fatto luce sulla rapina commessa il 24 novembre scorso.

La rapina

I rapinatori, intorno alle ore 20:40, con il volto coperto ed armati  hanno irruzione nell’esercizio commerciale di via Nicolosi. Qui, dopo aver minacciato di morte i titolari, marito e moglie, hanno prelevato i 200 euro tenuti in cassa. Non contenti, hanno acquisito altri 140 euro dalle tasche del fratello del titolare minacciandolo.

Presentata la denuncia da parte del titolare, gli agenti hanno potuto iniziare le indagini. Acquisendo e analizzando le immagini registrate dalle telecamere attive, i militari hanno ricostruito la dinamica della rapina. Inoltre, all’interno del panificio si trovava una cartuccia cal.8 a salve inesplosa, verosimilmente caduta dall’arma utilizzata dai rapinatori.  A tali elementi si aggiunse l’autovettura, una Fiat 500, notata nelle immagini sostare nei pressi del panificio proprio all’ora del fatto reato. L’auto è risultata di proprietà del padre di uno degli indagati. Pare inoltre, che la stessa vettura sia stata adoperata per altre rapine.

Amore e Gullotta si trovano in carcere a Catania Piazza Lanza, mentre Miano nel carcere di Caltagirone.

E.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.