fbpx
Senza categoriaSport

Pallavolo B2, L’Aquilia Gupe Acireale stoppata dalla Fiamma Calvaruso

Non inizia nel migliore dei modi il nuovo anno per l’Aquilia Gupe Acireale.

Alla ripresa del campionato di serie B2 di pallavolo maschile – girone H, dopo la sosta delle festività natalizie, la squadra granata nella nona giornata d’andata si fa infatti stoppare 3-0 dal Fiamma Calvaruso Messina, una diretta concorrente per la salvezza.

In gara per i primi due set, molto equilibrati e combattuti e persi 25-22 e 26-24, la squadra del prof. Rosario Raneri, allenata da coach Fabrizio Petrone, cede nel terzo set senza riuscire a dare l’atteso colpo di coda. Un’analisi confermata dallo stesso tecnico granata: “In effetti i primi due set sono stati molto combattuti. Noi siamo partiti bene nel primo, poi alla distanza loro ci hanno preso le misure. Il rammarico più grande è legato all’andamento del secondo set, che abbiamo condotto a lungo e che ci ha visto sprecare anche qualche set-ball. Peccato non essere riusciti a rimanere freddi e non aver sfruttato una buona opportunità per rientrare in partita. Un’occasione perdura che poi abbiamo pagato, anche dal punto di vista psicologico, nel terzo set. Il Fiamma Calvaruso ha comunque confermato le impressioni della vigilia, dimostrando di essere una squadra che, a dispetto degli otto punti in classifica, è di tutto rispetto e presenta tra le sue fila gente esperta, con uno dei palleggiatori (Neri) più forti del girone”.

”Nella parte bassa la classifica adesso si accorcia -poi prosegue Petrone- occorre quindi fare molta attenzione; dobbiamo iniziare a lottare, già a partire dal prossimo turno. Purtroppo anche il calendario in questa fase non ci da una grossa mano”.

Nel prossimo turno ancora un appuntamento in trasferta per l’Aquilia Gupe Acireale, ospite domenica 18 gennaio del Raffaele Lamezia.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker