fbpx
News in evidenzaPalermo

Palermo: cani venduti dal Comune a 480 euro l’uno, forse verranno usati per la vivisezione

L’AIDAA (Associazione Italiana Difesa Animali e Ambiente) ha fatto sapere che quest’oggi verrà inviata una denuncia nei confronti del sindaco di Palermo Leoluca Orlando per violazione della legge 281/91 e per istigazione al maltrattamento di animali.

L’associazione ha accusato il sindaco di avere affidato alcuni cani del canile di Palermo ad una nota trafficante di animali più volte denunciata per violazione dell’articolo 544 del codice penale e più volta sottoposta a fermo giudiziario del suo furgone con a bordo dei cani in sovranumero e in alcuni casi anche morti.

Intanto una delegazione di animalisti è arrivata oggi a Palermo per cercare di evitare il trasporto di questi animali. A quanto pare i cani sono già stati caricati sul furgone e sentendo alcuni animalisti le loro condizioni non sono delle migliori.

 

Intanto alle ore 18:35 si è venuto a sapere che:

“Il PM ha rifiutato la richiesta di sequestro preventivo.
E’ arrivato un intervento da parte del Ministero della Salute rivolto all’assessorato della Salute Regionale che è stato scavalcato dal Sindaco di Palermo.
Tutto procederà per come è stato previsto, i ragazzi sono ancora davanti al canile municipale e il furgone è ancora carico di cani (mai scesi da questa mattina) pronto a partire non appena i ragazzi abbasseranno la guardia!

Amici, i volontari hanno bisogno di NOI!”

Sulla vicenda è intervenuta anche Licia Colò che vuole sapere quale sarà la fine di questi cani venduti a 480 euro l’uno. Aprendo questo video potete vedere come la stessa Licia Colò ha detto di non sapere dove finiranno questi cani e dice che c’è il sospetto terribile che questi cani potranno arrivare alla vivisezione”.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button