fbpx
CronacheNewsNews in evidenza

Palavolcan: il danno e l’abbandono – VIDEO

Colpito dalla tromba d’aria del 5 novembre 2014, il Palavolcan rischia di diventare l’incompiuta infinita.

La struttura non nasce sotto i migliori auspici, intorno al 2006 viene consegnata alla città con imperfezioni, la tribuna non adatta ad alcuni sport, il furto dell’impianto video sorveglianza prima dell’apertura, cosi come il furto del rame che mette fuori uso la cabina elettrica e lascia la struttura al buio ed il tetto che subisce un incendio durante i lavori di manutenzione che si stavano effettuando a causa dell’ingresso di acqua all’interno del terreno di gioco e degli spogliatoi.

Tuttavia ha rappresentato per la città, fino alla tromba d’aria, un punto di riferimento per lo sport Indoor, per la squadra di calcio “Acireale a 5″ seconda squadra in serie A per il settore giovanile, e per le associazioni “Vivere insieme ” e ” 104 Orizzontale ” che operano nel sociale  con particolare attenzione alle disabilità.

Il 5 novembre la tromba d’aria rende il Palavolcan inagibile, l’amministrazione Barbagallo stila un primo preventivo di spesa che si aggira intorno a 150 mila euro, gli ospiti della struttura sono costretti a lasciare l’edificio con tutte le conseguenze che ne sono derivate. Le squadre devono allenarsi altrove e la 104 orizzontale si sposta in un appartamento, certamente non adatto alle attività ludiche specie per i portatori di disabilità.

La Regione Siciliana inserisce nel bilancio provvisorio, a fronte del danno subito dalla città di Acireale, 3 milioni di euro che suddivide in tre tranch, la cui prima sarebbe dovuta arrivare ad aprile 2015; da qui inizia un susseguirsi di notizie e dichiarazioni. L’amministrazione Barbagallo dichiara di aver presentato un progetto e di iniziare al più presto i lavori, tant’è che il sindaco  promette la consegna per il mese di settembre 2015, di fatto a marzo 2015 le parti coinvolte indicono una manifestizione “Uniti per il Palavolcan” per sensibilizzare l’amministrazione a mettere quantomeno in sicurezza la struttura ed evitare danni maggiori, in quella occasione L’on. Angela Foti dichiara che: “alla regione non vi è ancora nessun progetto presentato”; il consigliere di opposizione Francesco D’ Ambra FI afferma in una intervista “Concordo con le dichiarazioni dell’on Angela Foti, non ci sono progetti presentati alla regione, da parte di un’ amministrazione inadempiente, qualora ci fossero stati, sarebbero dovuti passare dall’albo pretorio. Dubito che i tre milioni di euro possano arrivare, poiché facendo parte di un bilancio in esercizio provvisorio potrebbero non arrivare mai, ma anche se arrivassero, entro aprile arriverebbe solo un terzo dell’intero importo. Ritengo si stia perdendo troppo tempo; prima i proclami, poi si è parlato di mutuo, poi i tre milioni di euro, nel frattempo tutto è lasciato all’ incuria. A breve presenteremo una mozione in consiglio, per far si che l’amministrazione si muova celermente per restituire il Palavolcan alla città”

Da quella manifestazione è trascorso quasi un anno, la consegna di settembre è  slittata;  nel frattempo l’amministrazione ha incassato  dalla Regione 443 mila euro più altri 117 mila, per la sistemazione del Palavolcan, ed il sindaco per l’occasione dichiara che a gennaio 2016 inizieranno i lavori.

“L’appalto pare sia stato assegnato ad una ditta di Piedimonte, ma ancora non si è visto nessuno, siamo al quarto furto” come dichiarano invece dalla 104 Orizzontale: “stavolta hanno preso di mira le porte distruggendole ed hanno danneggiato gli arredi;  non si capisce  come nessuno prenda provvedimenti affinché all’interno del palavolcan venga realizzato un minimo di sorveglianza in quanto la struttura è diventata un colabrodo in tutti i sensi. Ovviamente all’interno del palavolcan piove, il parquet e irrimediabilmente danneggiato dopo un anno di incuria totale, ed il mese scorso abbiamo assistito all’ennesimo crollo di intonaco dal solaio della tribuna ovviamente provocato dalle innumerevoli e copiose infiltrazioni d’acqua. Noi volontari stiamo continuando con enormi sacrifici a dare il nostro contributo nel parco giochi rimasto ancora attivo solo per la volontà e la testardaggine di tutti i nostri ragazzi, e quello è l’unico punto agibile all’interno del perimetro del palavolcan e per essere tale abbiamo utilizzato i contributi messi da parte dall’ass 104 Orizzontale.

Il tempo ha fatto la sua parte come si evince dalle immagini, infiltrazioni e abbandono lo hanno dannaggiato irrimediabilmente. Inizieranno i lavori?

[youtube url=”https://www.youtube.com/watch?v=H5NpD0WOops&feature=youtu.be” width=”500″ height=”300″]
Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button