fbpx
CronachePrimo Piano

Palasport di Acireale, il consigliere Cannavò: “Scongiuriamo il rischio chiusura”

Il consigliere Gianluca Cannavò scrive una lunga lettera indirizzata al sindaco e agli assessori del Comune di Acireale circa la situazione nella quale versa il Palasport di Acireale. 

La nota

«La scelta di acquisire a patrimonio pubblico e indebitare le nuove generazioni per oltre 5 milioni di euro, è una scelta che va bloccata subito. Si è ancora in tempo e credo che il buon senso e la buona amministrazione debba prevalere sul tanto peggio tanto meglio. In relazione alla scelta fatta di acquisire il Palasport anche dalla passata amministrazione, mi domando e Vi domando, quale sia il progetto gestionale in grado di assicurare l’agibilità dell’impianto del Palasport di Acireale. Mi chiedo quale sia per l’amministrazione comunale, supponendo che esista, una visione strategica che possa salvare Acireale dal rischio di chiusura del Palasport. Ciò comporterebbe la conseguente esclusione, per la stagione dei concerti, dai tour nazionali», si legge in una nota del consigliere.

“Più congeniale affidarla ad un privato”

«Ma soprattutto, mi chiedo, senza trovare una risposta logica, come l’amministrazione abbia pensato di rilevare la struttura. Così nell’assurda convinzione di riuscire a gestirla, indebitando le nuove generazioni per oltre 5 milioni di euro. Avrebbe dovuto, e lo ribadisco, tenersi a debita distanza, vincolarne la destinazione d’uso e lasciare che l’istituto di credito bandisse nel più breve tempo possibile le aste pubbliche. Così un privato avrebbe potuto acquistarla e rilanciarla, affidando la gestione a coloro in possesso di risorse finanziarie tali da poterne sostenerne i costi e garantirne l’efficienza. Oltre a creare una entrata all’ente con la riscossione dei tributi comunali».

«Caro Signor Sindaco, Assessori, Consiglieri, sarebbe bastato poco. Ci sarebbe voluta la diligenza del buon padre di famiglia per comprendere che bastava assegnare la gestione ad un privato in grado di assumersi gli oneri collegati alla struttura. Con la caparbietà di una scelta scellerata da parte di un’amministrazione comunale ‘a briglie sciolte’, corre l’evidente rischio di chiudere i battenti per sempre. Mi appello a voi tutti, a prescindere dal partito di provenienza, affinché sia urgentemente verificata e attenzionata in maniera oculata e strategica la questione dell’acquisizione del Palasport. Il bene di Acireale e degli Acesi è al di sopra dei colori politici soprattutto quando si rischia di intaccare il futuro delle nuove generazioni», conclude Cannavò.

E.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker