fbpx
CronacheNews in evidenzaPalermo

Padre e figlio affittano la stanza di una scuola ad una coppia, arrestati per tentata estorsione

Palermo-Affittano ad una coppia la stanza di una scuola occupata abusivamente, arrestati per tentata estorsione.

Sembrerebbe che Vito Ruggeri, di anni 55 ed il figlio Maurizio Ruggeri di 23 anni, avessero affittato la stanza di una scuola occupata abusivamente ad una coppia di ragazzi con un bambino.

Si tratta dell’istituto professionale Salvemini di viale Michelangelo, occupato da circa un anno da un gruppo di senza tetto.
Al momento di riscuotere il mensile, non ricevendo i soldi, questi avrebbero provato a trarli con delle minacce.

Ad accorgersi delle minacce rivolte ai giovani, tramite le urla minatorie, sono stati i poliziotti che quel sabato sera si trovavano all’interno di un abitazione di via Dogali, nei pressi della sede di servizio dei vigili Urbani.

“Mi devi dare i soldi”; “Ve ne dovete andare, soldi non ne ho”, dopo tali esclamazioni gli agenti, entrando in una delle ‘abitazioni’ trovarono un uomo in lacrime che gli raccontò la vicenda, i cui protagonisti, ancora una volta erano i Ruggeri.

La somma richiesta inizialmente era di 500 euro, poi si abbassò a 150 con la minaccia che se non avessero pagato, il Ruggeri, avrebbe ucciso l’uomo trovato dentro ‘l’appartamento’ ed il figlio.

Raccogliendo una serie di testimonianze, i poliziotti sono riusciti a verificare che, oltre a non essere il primo episodio, sarebbe una storia che si protrae da mesi; le minacce nell’arco del tempo sono state fatte personalmente, via telefono e per messaggi, ma parlando con i Ruggeri, difesi dall’avvocato Giovanni Di Benedetto, hanno risposto di non aver mai fatto alcuna minaccia.

Su richiesta del P.M. Ilaria De Somma, i due Ruggeri, sono stati fermati e condotti presso il carcere di Pagliarelli. Il GIP Lorenzo Matassa, una volta convalidato il fermo, ha disposto la custodia cautelare in carcere. Il legale di entrambi i responsabili comunica che oggi stesso presenterà, al tribunale del riesame, istanza di scarcerazione.

Fonte ‘LiveSicilia’

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.