fbpx
Cronache

L’ex ospedale Vittorio Emanuele diventerà un polo museale

Prima era solo un’ipotesi, adesso sarà realtà: i locali dell’antico ospedale Vittorio Emanuele di Catania diventerà il più grande polo museale al coperto della Sicilia Orientale.

Dopo aver “acquisito” in comodato d’uso la struttura dall’amministrazione dell’Azienda Sanitaria “Policlinico Vittorio Emanuele San Marco”, la Regione ha confermato il progetto. La convenzione vede la firma del governatore Nello Musumeci, del direttore facente funzioni dell’Azienda sanitaria Giampiero Bonaccorsi e del dirigente generale del dipartimento regionale dei Beni Culturali, Sergio Alessandro e l’assessore alle Salute Ruggero Razza. 

La Regione Sicilia si occuperà di demolire alcuni locali e manufatti e di ristrutturare gli immobili storici che diventeranno poi la sede del polo museale. La convenzione ha una durata di 40 anni con possibilità di rinnovarla.

«Con la firma che abbiamo apposto alla convezione l’ospedale Vittorio Emanuele di Catania cessa di essere quel luogo della sofferenza. Diventerà, infatti, un complesso destinato a ospitare una delle più articolate aree museali della Sicilia. Un polo dove realizzeremo, ad esempio, il museo dell’Etna e della vulcanologia, quello dell’identità e una parte della Galleria d’arte che tanto manca alla città. Soprattutto riqualificheremo un intero quartiere. Daremo finalmente un’anima a una zona che è stata, a ragione o a torto, oggetto di frequenti e non edificanti luoghi comuni. Sono convinto che Catania apprezzerà questa iniziativa, una delle più interessanti sul piano culturale del programma di governo», dichiara il presidente Nello Musumeci.

E.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker