fbpx
NeraNews in evidenza

Ospedale Vittorio Emanuele: algerino armato di coltello minaccia sanitari

Arrestato nella serata di ieri dalla polizia il cittadino algerino, pluripregiudicato e senza fissa dimora, El Habib Jaraya (classe 1973) per minacce aggravate a pubblico ufficiale e lesioni gravi.

El Habib Jaraya

In particolare, il personale operante veniva inviato presso il pronto soccorso dell’Ospedale Vittorio Emanuele in seguito a segnalazione di una persona armata di coltello che minacciava i sanitari.

Sul posto, un soggetto che si stava dando alla fuga, segnalato dal personale di vigilanza, veniva bloccato.

L’arrestato si era presentato in ospedale chiedendo che gli venisse prescritto un farmaco già individuato dal chirurgo che lo aveva operato. Non potendolo accontentare, il dottore procedeva a ricoverarlo presso il reparto di Osservazione Breve e a prescrivere dei farmaci da prendere in attesa di una visita cardiologica da effettuare l’indomani, ma l’uomo a quel punto estraeva un taglierino minacciando il medico per ottenere subito il farmaco.

Accortosi dell’aggressione, dopo un primo tentativo fatto dall’infermiere di turno, interveniva il vigilantes in servizio, che purtroppo veniva colpito al torace con il taglierino, riportando un trauma contusivo con prognosi di 21 giorni. Il cittadino extracomunitario a quel punto gettava l’arma per terra e si dava a precipitosa fuga, venendo però bloccato dal tempestivo intervento delle Forze dell’Ordine.

In attesa di giudizio l’arrestato è stato portato nel carcere di Piazza Lanza.

Dagli accertamenti effettuati risulta che l’algerino è stato scarcerato nello scorso mese di gennaio dopo aver scontato una pena per il reato di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.

Lo stesso, inoltre, risulta destinatario di un ordine di allontanamento dal territorio nazionale emanato dal Questore di Palermo e di un provvedimento di espulsione della Prefettura di Palermo.

 

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano
Back to top button