fbpx
CronachePrimo PianoSanitá
Trending

Ordine dei Medici. Consiglieri spodestati: si rimescolano le carte

Invalidato il consiglio eletto nel 2018, si procede verso il commissariamento e nuove elezioni

Ordine dei Medici, annullate le elezioni 2018. A stabilirlo è la Commissione Centrale per gli esercenti le professioni sanitarie con decisione n. 11/2019 a seguito del ricorso presentato dalla dott.ssa Corinna Miceli.
La candidata in corsa nella lista “Giannone Presidente” ha così impugnato i risultati elettorali invalidati dalla Commissione.

I fatti

Diego Piazza
Dott. Diego Piazza – ex Presidente dell’Ordine dei Medici

Lunghe e travagliate sono state le scorse elezioni dell’Ordine dei Medici di Catania dopo le dimissioni del dott. Massimo Buscema a settembre dello scorso anno. La composizione delle liste presagiva già una lotta all’ultimo sangue, che di fatto si è consumata, per ottenere i seggi tanto ambiti tra i camici bianchi.

Alla prima convocazione, avvenuta il 31 ottobre, 1 e 2 novembre, nulla di fatto per il Consiglio direttivo: non si era raggiunto il quorum a differenza della Commissione dell’Albo degli Odontoiatri e del Collegio dei Revisori dei Conti. Il 12 dicembre 2018, con la seconda convocazione, il dott. Diego Piazza è stato proclamato Presidente dell’Ordine dei Medici.

La sua elezione, tuttavia, non ha convinto molto gli avversari politici che, alla luce del ricorso presentato, avrebbero individuato precise irregolarità riscontrate dalla Commissione Centrale per gli esercenti le professioni sanitarie.

Conflitto d’interesse

Vincenzo Gaetano Piazza
Dott. Vincenzo Gaetano Piazza – scrutinatore elezione Ordine dei Medici

La contestazione riconosciuta alla dott.ssa Miceli, la presenza del dott. Vincenzo Gaetano Piazza, figlio del dott. Diego Piazza, tra i componenti del seggio elettorale.

Il padre candidato, il figlio scrutinatore con il delicato compito di decidere su eventuali irregolarità e il gioco sarebbe potuto essere presto fatto.

Il legame di parentela tra i due è stato omesso in sede di insediamento dallo stesso. Tale omissione si inquadra in violazione dell’art. 6 bis della L.241/1990.

La Commissione ha quindi riconosciuto che Vincenzo Gaetano Piazza avrebbe potuto esercitare un condizionamento. Pertanto, ha accolto l’istanza della ricorrente, ovvero la dott.ssa Corinna Miceli.

Ordine dei Medici di Catania verso nuove elezioni

Giulia Grillo
Ministro della Salute Giulia Grillo

Il Ministero della Salute in capo al ministro Giulia Grillo, con  la notifica di recepimento della decisione della Commissione Centrale per gli esercenti le professioni sanitarie, ricorda la possibilità di presentare ricorso.

Tuttavia, specifica che il ricorso dei “consiglieri spodestati” dalla dott.ssa Corinna Miceli non ha effetti sospensivi sulla decisione della Commissione Centrale.

La Città Metropolitana di Catania non ha più, dunque, un Ordine dei Medici, e con tutte le conseguenze del caso. Il quadro che si delinea è quindi l’imminente commissariamento per indire nuove elezioni dell’Ordine dei Medici.

Le carte perciò si rimescolano registrando sin da adesso un netto vantaggio per la lista antagonista di “Ordiniamoci” capeggiata dal dott. Diego Piazza con il “prodigioso” sostegno della sua vice, la dott.ssa Francesca Catalano.

Mostra di più

Debora Borgese

Non ricordo un solo giorno della mia vita senza un microfono in mano. Nata in una famiglia di musicisti da generazioni, non potevo non essere anche io cantante e musicista. Ma si registrano nomi di rilievo anche tra giornalisti e critici letterari, quindi la penna è sempre in mano insieme al microfono. Speaker radiofonica per casualità, muovo i primi passi a Radio Fantastica (G.ppo RMB), fondo insieme a un gruppo di nerd Radio Velvet, la prima web radio pirata di Catania e inizio a scrivere per Lavika Web Magazine. Transito a Radio Zammù, la radio dell'Università di Catania, e si infittiscono le collaborazioni con altre testate giornalistiche tra le quali Viola Post e MuziKult. Mi occupo prevalentemente di politica, inchieste, arte, musica, cultura e spettacolo, politiche sociali e sanitarie, cronaca. Diplomata al Liceo Artistico in Catalogazione dei Beni Culturali e Ambientali - Rilievo e restauro architettonico, pittorico e scultoreo, sono anche gestore eventi e manifestazioni, attività fieristiche e congressuali. Social media manager e influencer a detta di Klout. Qualche premio l'ho vinto anche io. Nel 2012, WILLIAM SHARP CONTEST “Our land: problems and possibilities, young people’s voices” presentando lo slip stream “I go home. Tomorrow!” Nel 2014, PREMIO DI GIORNALISMO ENRICO ESCHER: mi classifico al 2° posto con menzione speciale per il servizio sulla tecnica di cura oncologica protonterapica e centro di Protonterapia a Catania. Nel 2016, vince il premio per il miglior programma radiofonico universitario 2015 "Terremoto il giorno prima. Pillole di informazione sismica" al quale ho dato il mio contributo con il servizio sul terremoto in Irpinia. Ho presentato un numero indefinito di eventi musicali, tra i quali SONICA di Musica e Suoni, e condotto dirette radiofoniche sottopalco per diverse manifestazioni musicali come il Lennon Festival, moda e concorsi di bellezza. Ho presentato diversi libri di narrativa e politica, anche alla Camera dei Deputati. Ho redatto atti parlamentari alla Camera, Senato, Assemblea Regionale Siciliana e mozioni al Comune di Catania. Vivo per la musica. Adoro leggere. Scrivo per soddisfare un bisogno vitale. La citazione che sintetizza il mio approccio alla vita? Dai "Quaderni di Serafino Gubbio operatore" di L. Pirandello: "Studio la gente nelle sue più ordinarie occupazioni, se mi riesca di scoprire negli altri quello che manca a me per ogni cosa ch'io faccia: la certezza che capiscano ciò che fanno".

Potrebbe interessarti anche

Back to top button