fbpx
CronacheGiudiziariaNewsNews in evidenza

Operazione Vicerè: scarcerati e posti ai domiciliari i due avvocati implicati

Operazione Vicerè, il tribunale del Riesame ha scarcerato i due avvocati implicati nella vicenda che ha visto l’arresto di 109 esponenti del clan Laudani, una delle più ramificate e pericolose consorterie criminali.

Presieduto dal giudice Maria Grazie Vagliasindi, il Riesame ha disposto la scarcerazione e la concessione degli arresti domiciliari per i due avvocati Salvatore Mineo e Giuseppe Arcidiacono, arrestati lo scorso 10 febbraio, in relazione all’operazione denominata ‘Vicerè’., per concorso esterno in associazione mafiosa, per aver agito in favore del clan laudani.

Dalle indagini è stato reso noto che il clan in questione, per consolidare una sostanziosa fonte di sostegno economico, aveva organizzato nell’arco degli anni, uno scrupoloso sistema di estorsioni, dagli attentati alle attività produttive a delle aggressioni ad imprenditori.

 

Il Tribunale del Riesame ha ritenuto “venute meno le esigenze cautelari” per i due legali. Le motivazioni potranno essere depositate entro 45 giorni da oggi 01/03/2016.

Fonte ‘cataniatoday’

 

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button