fbpx
CronacheNews

Operazione Spartivento, fermate altre due persone

Lo scorso 3 febbraio il Giudice per le Indagini Preliminari, su richiesta della D.D.A di Catania, ha emesso ordinanza applicativa di misure cautelari nei confronti dei soggetti fermati il precedente 2 febbraio, nonché di SAITTA Lorenzo (cl.1975) inteso “’u scheletru” e SCORDINO Danilo (cl.1988), entrambi pregiudicati già detenuti per altra causa, ritenuti responsabili di associazione per delinquere finalizzata al traffico internazionale di sostanze stupefacenti, con l’aggravante di essere promotori il primo dell’organizzazione gravitante a San Cristoforo mentre il secondo di quella facente capo ai NIZZA operante nel citato rione e a Librino.

Il G.I.P. ha disposto per LA SPADA Francesco Giovanni, (cl.1975) e GRASSO Giuseppe (cl.1978) gli arresti domiciliari.

In tal modo le persone complessivamente raggiunte da ordinanza di custodia cautelare, nell’ambito dell’operazione “ Spartivento ”, sono diciotto, di cui cinque allo stato irreperibili. Le indagini eseguite nell’arco temporale maggio 2013 – ottobre 2014 hanno evidenziato l’esistenza di tre gruppi criminali; un primo riferibile ai fratelli MORABITO Rocco e Antonino, noti trafficanti con base operativa nel popolare rione di Picanello, un secondo al gruppo di NIZZA Andrea Luca, già latitante dal 12.12.2014, appartenente all’omonima famiglia, che allo stato gestisce il segmento più cospicuo di traffico di stupefacenti nel territorio del capoluogo, con il controllo di numerose “piazze di spaccio”, sia nel citato quartiere di Librino che in San Cristoforo, ed a SAITTA Lorenzo, in atto detenuto, operante nel rione di San Cristoforo.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker