fbpx
CronacheNews in evidenza

Operazione “IBLIS” del novembre 2010: eseguite 10 condanne

Catania – Ieri notte, i Carabinieri del Nucleo Investigativo e Raggruppamento Operativo Speciale di Catania tra Catania, Gravina di Catania (CT), Ramacca (CT), Tremestieri Etneo (CT), Palagonia (CT), Acireale (CT), Aci Bonaccorsi (CT) e Misterbianco (CT), hanno eseguito degli ordini di carcerazione emessi dalla Procura Generale Repubblica presso la Corte d’Appello di Catania per associazione a delinquere di tipo mafioso, omicidio, estorsione, distruzione, soppressione o sottrazione di cadavere, trasferimento fraudolento di valori, provvedimenti urgenti in tema di lotta alla criminalità organizzata-aggravante relativa all’agevolazione dell’associazione di tipo mafioso.

I soggetti, già arrestati nel novembre 2010 durante l’operazione “IBLIS”, appartenenti all’organizzazione mafiosa denominata “Cosa Nostra” destinatari del provvedimento hanno riportato le condanne a fianco di ciascuno di essi indicate:

1.   Aiello Alfio Maria, classe 1959, già ai domiciliari, 8 anni e 8 mesi di reclusione;
2.   Barbagallo Giovanni, classe 1949, già ai domiciliari, 6 mesi di reclusione;
3.   Cammarata Bernardo, classe 1972, già ai domiciliari, 8 anni e 8 mesi di reclusione;
4.   Ilardi Francesco, classe 1967, già ai domiciliari, 11 mesi di reclusione;
5.   Lo Votrico Graziano Massimiliano, classe 1974, 3 anni e 9 mesi di reclusione;
6.   Sorbera Antonino, classe 1964, 5 anni e 2 mesi di reclusione;
7.   Sangiorgi Antonino, classe 1963, 4 anni e 2 mesi di reclusione;
8.   Oieni Liborio, classe 1950, 3 anni e 11 mesi di reclusione;
9.   Marsiglione Girolamo Gabriele, classe 1986, 3 anni e 9 mesi di reclusione;
10. Incarbone Mariano Cono, classe 1960, 4 anni e 11 mesi di reclusione.

Tutti gli arrestati sono stati associati nel carcere di Bicocca a Catania eccetto l’Incarbone che è stato associato nel carcere di Augusta (SR).

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button