fbpx
Nera

Omicidio via Sardegna, i vicini inveiscono contro “l’assassino” -VIDEO

Una domenica gioiosa, allietata dai festeggiamenti in onore di San’Agata, si è trasformata in un invito al macabro a causa dell’omicidio condotto da un figlio nei confronti del padre, in via Sardegna. 

L’omicidio.

Ieri mattina in via Sardegna, una parallela del Corso Indipendenza zona San Leone, è stato ritrovato il cadavere di un 80enne, Gaetano Italia. A fare la sconcertante scoperta i vicini di casa, i quali hanno intravisto una mano penzolare da un vecchio mobile. 

Secondo una prima ricostruzione, tutto sarebbe nato da un litigio avvenuto intorno alle 03:00 di notte. I due figli, infatti, sarebbero stati visti mentre trasportavano un mobiletto in direzione dei cassonetti dei rifiuti intorno a mezzogiorno. I vicini, allarmati, hanno così chiamato le Forze dell’Ordine.

L’assassino

crediti foto ansa

Inizialmente, i maggiori sospettati erano entrambi i due figli dell’uomo i quali erano tornati a vivere con il padre e la madre, da circa sei anni. Successivamente, nel pomeriggio, a seguito di più accurate indagini la colpevolezza è ricaduta solo su uno dei figli, Alberto Italia. Secondo le varie testimonianze, il quarantenne non era nuovo ai litigi con il padre. Pare inoltre che vi fossero già alcune denunce a carico dei due uomini.

La questura ha aperto un fascicolo. Il presunto assasino, è stato arrestato in flagranza differita con l’accusa di omicidio e occultamento di cadavere dalla squadra mobile. Interrogato dal Pm Martina Nunziata Bonfiglio alla presenza del suo legale di fiducia si è avvalso della facoltà di non rispondere.

Sembra che l’uomo avesse un divieto di avvicinamento alla famiglia emesso dal Gip su richiesta della Procura.

Posted by Agata Malogioglio on Sunday, 3 February 2019

E.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker