fbpx
GiudiziariaNews

Omicidio via Alfonzetti, scarcerata la compagna del presunto omicida

Nella sera del 28 dicembre, in via Alfonzetti, si è consumato l’omicidio di Massimo Sessa, accoltellato da Luigi Artino, fermato con la sua compagna per essere il presunto assassino (v. link).

Riceviamo e pubblichiamo dall’avvocato Maria Michela Trovato

“In data 28.12.14 nei pressi di piazza Iolanda , in Catania,si consumava l’omicidio di sessa massimo;
l’evento morte si è verificato a seguito di una rissa tra la vittima, Artino Luigi e la compagna Aidala Agata Paola, entrambi questi ultimi accusati di omicidio aggravato e rissa aggravata;
i filmati estrapolati dalle telecamere di video ripresa del negozio “Virlinzi” hanno facilitato le indagini sino a ritenere sussistente in capo ad entrambi l’accusa di omicidio aggravato;
il tribunale del riesame di catania, presieduto dalla giudice dott.ssa Maria Grazia Vagliasindi e a latere la dott.ssa Simona Ragazzi e la dott.ssa Claudia Rossella Ferlito, accogliendo la tesi difensiva dell’avv.Maria Michela Trovato del foro di Catania hanno annullato l’ordinanza di custodia cautelare in relazione al reato di omicidio che gravava sulla sig.ra Aidala Agata Paola ordinando l’immediata scarcerazione della stessa;
invero la tesi difensiva argomentando gli elementi indiziari che sorregevano l’impugnata ordinanza di applicazione di misura custodiale, ha dimostrato l’assoluta mancanza di partecipazione, sia materiale che morale, nell’ipotesi delittuosa che ha portato al ferimento e quindi al decesso immediato del sig. Sessa Massimo”

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker