fbpx
CronacheGiudiziariaNeraNewsNews in evidenza

Omicidio Palagonia, non si esclude violenza sessuale sulla moglie

Catania-Sono emersi, dall’autopsia di Mercedes Ibanez, elementi che porterebbero a ipotizzare che la donna sia stata violentata. Sono “soltanto indizi – riferisce una fonte giudiziaria – anche se sono diversi, che non danno certezze”, le quali arriveranno da analisi successive.

Sono state trovate, sul corpo della donna, a seguito degli esami autoptici, ecchimosi e segni di un colluttazione in una zona del corpo che fanno “ipotizzare abbia subito violenza, anche sessuale”.

Rosita Solano, figlia della coppia uccisa, commenta sull’ipotesi indiziaria che la madre, Mercedes Ibanez, possa essere stata violentata prima di essere uccisa nella sua villa di Palagonia :”Io non ne so niente, quando avrò la certezza ufficiale ne riparleremo, attendo risposte certe prima. Lasciateci due giorni per la nostra famiglia”.
Dalle indagini e dall’autopsia, è stato reso noto che le armi utilizzate dai rapinatori, per uccidere i coniugi, potrebbero essere un cacciavite ed una grossa pinza. Secondo fonti giudiziarie, l’esame medico legale porta ad ipotizzare che sulla scena del delitto ci fosse più di una persona.

La Polizia di Stato sta provvedendo a tutti gli accertamenti; indagini ancora in corso.

 

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button