fbpx
GiudiziariaNews in evidenzaSenza categoria

Omicidio Nicolosi: Cassazione rigetta trasferimento processo

La cassazione rigetta istanza trasferimento in altra sede del processo relativo all’omicidio Giordana Di Stefano uccisa dal suo ex

 

Il processo inerente il brutale omicidio di Giordana Di Stefano non verrà spostato a Messina.

Il corpo della ragazza era stato ritrovato  in un’Audi A2 in via Monlupo, una strada di campagna nella periferia di Nicolosi. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri della compagnia di Paternò e del comando provinciale di Catania.

Ad uccidere  Giordana Di Stefano è stato il suo ex Luca Priolo  (articolo Nicolosi: ventenne uccisa a coltellate).

Il giovane, interrogato dai militari, aveva confessato davanti al pm, comunicando anche il luogo dove aveva lanciato l’arma del delitto, un coltello da caccia, che però non è stato ancora trovato, al contrario dei vestiti insanguinati.

Il legale di Priolo, avvocato Dario Riccioli, aveva chiesto lo spostamento sostenendo che a Catania c’è una forte pressione mediatica sul caso, alimentata anche sui social network, che rischia di «condizionare gli esiti della decisione» del giudice e «di pregiudicare la libera determinazione delle persone che partecipano al processo» (Omicidio Nicolosi, chiesto lo spostamento del processo a Messina ).

Malgrado ciò la Corte di Cassazione ha rigettato l’istanza di trasferimento in altra sede del processo relativo all’omicidio di Giordana Di Stefano.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker