fbpx
Giudiziaria

Omicidio Giordana: perizia psichiatrica sull’assassino

Catania – Sarà processato con il rito alternativo del giudizio abbreviato condizionato a una perizia psichiatrica Luca Priolo, il 26enne l’anno scorso ha ucciso Giordana Di Stefano, sua ex convivente.

A prendere la decisione, il Gip di Catania Rosalba Recupido,ha nominato i dottoriGaetano Sisalli, psichiatra, e la dottoressa Di Fazio, psicologa; la parte civile si è riservata la nomina dei suoi consulenti. Il giudice haammesso come parti civili i genitori, la sorella e la figlia di Giordana Di Stefano assistiti dall’avvocato Ignazio Danzuso, e il centro antivolenza ‘Galatea’, rappresentato dall’avvocato Mirella Viscuso.

Priolo, che è anche imputato per stalking, ha sempre negato la premeditazione del delitto. Il 26enne, infatti ha confermato la sua versione, secondo cui l’incontro serviva solo per chiarire la situazione relativa all’affidamento della figlia avuta da Giordana.

Lo scorso 2 dicembre, la Corte di Cassazione ha rigettato l’istanza di trasferimento del procedimento a Messina, avanzata il 15 dicembre scorso dal difensore di  Priolo. Il rischio paventato dall’avvocato Riccioli riguardava le “gravi situazioni locali” che avrebbero potuto influire “sulla serenità del giudice chiamato a decidere”.

 

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker