fbpx
GiudiziariaNeraNews in evidenza

Omicidio di Veronica Valenti: confermati 30 anni per Gora Mbengue

Confermati dalla Corte d’Assise d’Appello di Catania trent’anni di carcere al senegalese Gora Mbengue che, nell’ottobre del 2014, aveva barbaramente ucciso l’ex fidanzata con oltre quaranta coltellate. È stata così accolta la richiesta del Pg Carlo Caponcello.

La sentenza di primo grado viene così ribadita sia per quanto riguarda le aggravanti della premeditazione che quelle dello stalking. Non riconosciuti, invece, i motivi abbietti che erano stati evidenziati a conclusione del processo col rito abbreviato.

Come si ricorderà Mbengue, durante il suo arresto, aveva subito confessato il delitto alla Polizia di Stato con queste parole: «Sono sceso di casa con un coltello in mano e ho pensato: se mi dice no, l’ammazzo». La donna aveva interrotto la loro relazione, ma lui non si rassegnava a perderla. La sera del 26 ottobre lei aveva però deciso di incontrare l’ex fidanzato per provare a chiarire le cose e si era, pertanto, recata a casa sua. Un errore pagato con la vita, visto che lui, entrato nella Peugeot 106 della ragazza, di fronte all’ennesimo rifiuto di riprendere la loro relazione, non esitò un istante ad usare contro di lei l’arma che aveva con sé.

 

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button