fbpx
CronacheGiudiziariaNewsNews in evidenza

Omicidio Calatabiano: L’accusato ritratta. Non ci sono tracce di sangue sulla sua t-shirt

Catania- Durante lo svolgimento dell’udienza camerale dinnanzi al Tribunale del Riesame di Catania, riguardo al ricorso contro l’ordinanza di custodia cautelare in carcere, a carico di Cartelli Paolo, disposta dal Gip Flavia Panzano, il sospettato si è dichiarato innocente ritrattando la precedente confessione.

Il 36 enne Paolo Cartelli presunto omicida della pensionata Maria Ruccella di Calatabiano torna indietro sui suoi passi e si dichiara innocente: il giorno del misfatto era sì  nell’abitazione della vittima ma lui non sarebbe il responsabile della morte. Non solo si dichiara innocente ma sostiene anche di aver visto un’ombra allontanarsi. La vista del sangue l’avrebbe messo in una condizione di panico tale che lo avrebbe portato a prendere in mano l’arma del delitto e subito dopo a disfarsene quindi la fuga passando per l’entrata secondaria.

Secondo l’avvocato Alessandro Santangelo, difensore di Cartelli, l’estraneità dei fatti del suo assistito sarabbe provata dalla mancanza di tracce di sangue di Cartelli sulla t-shirt indossata in quegli attimi – sequestrata e già analizzata dai Ris; l’avvocato ha presentato formale richiesta al Pubblico Ministero al fine di prendere visione dei nastri delle telecamere di video sorveglianza che sono stati acquisiti dai Carabinieri nel corso delle indagini.

I giudici non credono alla seconda versione del Cartelli, per il quale resta l’accusa di omicidio, e confermano la custodia cautelare in carcere.

Fonte ‘Livesicilia’

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.