fbpx
LifeStyleMoroboshi Life Style

Okinawa e le Isole Nansei Shoto, ecco il Giappone subtropicale

Se vi siete sempre immaginati il Giappone solo e soltanto come il paese dei ciliegi, del Monte Fuji e dei giardini ben curati, dovete assolutamente prendere in considerazione l’esistenza di Okinawa e dell’Arcipelago delle Isole Sudoccidentali Nansei Shoto conosciute anche con il nome di Isole Ryukyu, per il regno che lì si era formato fin dal paleolitico e che aveva lingua, cultura, tradizioni e architettura autoctone che, fortunatamente, si sono conservate fino ai giorni nostri. Okinawa giappone subtropicale

Nell’Oceano Pacifico, a quasi 1000 km da Kyushu ma ancora in territorio nipponico, esistono centinaia di isole di diverse dimensioni, dal clima tropicale e subtropicale racchiuse da una delle più affascinanti barriere coralline ancora esistenti al mondo. Descriverle in modo generale risulta difficile, ma già il nome di Okinawa, letteralmente “una corda in mezzo al mare”, può aiutare a dare un quadro della situazione. L’intero arcipelago è caratterizzato da fantastiche spiagge e vegetazione rigogliosa, ma le isole più grandi sono di origine vulcanica, mentre le più piccole, invece, sono fatte di corallo. Alcune presentano lunghe spiagge bianche di sabbia fine, altre invece sono famose perché per alcuni tratti il litorale è formato da strane microscopiche stelle, ossia dagli scheletri fossili di miliardi di protozoi marini. Anche la vegetazione è molto varia, si va dalla giungla, alla palude di mangrovie, alla foresta di palme. Dal 2000 il WWF ha aperto un Centro di Ricerca e di Conservazione della Barriera Corallina sull’Isola di Ishigaki, attraverso il quale cerca di proteggere non soltanto l’ambiente corallino e le varietà vegetali ma anche delle numerose specie animali autoctone presenti nell’arcipelago, come il Coniglio Amami e il Gatto Iriomote.

 

Okinawa - isole- Giappone subtropicalePer la loro bellezza, queste isole di recente sono diventate una delle mete preferite dai turisti giapponesi, che le raggiungono facilmente attraverso voli nazionali (anche low cost) o viaggiando in traghetto. Se leggendo questo articolo vi siete incuriositi abbastanza da voler programmare un viaggio, dovete tenere presente che l’arcipelago è soggette a tifoni e che il clima caldo umido prevede inverni miti ed estati piovose e calde.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.