fbpx
CronacheNewsNews in evidenzaPrimo Piano

Oggi a Giardini il G7 Pari Opportunità e il Contro G7

Oggi a Giardini il G7 Pari Opportunità e il Contro G7. Ecco il comunicato dell’Unione Sindacale di Base.

A distanza di sei mesi, a Taormina, oggi e domani, 15 e16 novembre si svolgerà il G7 ministeriale delle Pari Opportunità. A distanza di sei mesi, dalla Sicilia si rinnova il NO al G7, qualunque sia il “tema” in agenda, e in qualunque luogo si svolga. Un NO al G7, centrale dell’imperialismo e dello sfruttamento.

In questa giornata, contro il G7 “Pari Opportunità” non ci saranno solo le donne a dire NO al vertice imperialista, che alimenta logiche liberiste e maschiliste. Logiche che, in Italia, valutano la violenza di genere come se fosse una “nuova emergenza”. Logiche che attaccano il diritto all’aborto. Logiche che, recentemente, hanno fatto affermare alla sottosegretaria di stato Boschi, coordinatrice del vertice di questo G7, che in Italia l’occupazione femminile è “in sensibile crescita”, mentre la verità dice che il sistema del profitto, non ha alcuna soluzione alla crisi in corso.

Come Unione sindacale di base abbiamo aderito all’ appello lanciato dall’ Assemblea contro il G7 Pari Opportunità, parteciperemo e invitiamo a partecipare alle mobilitazioni previste per oggi mercoledì 15 novembre, ore 16 a Giardini, piazza Municipio.

Parteciperemo ed invitiamo a partecipare alla manifestaIone nazionale indetta da Non Una Di Meno per il 25 novembre in occasione della “Giornata mondiale contro la violenza sulle donne”. In quell’occasione, alla logica governativa, verrà contrapposto il Piano femminista antiviolenza scritto dal basso in un percorso di discussione partecipato e condiviso durato un anno e che ha visto alti momenti di mobilitazione come lo sciopero generale dello scorso 8 marzo.

La violenza è l’obiezione, la mancanza di una educazione alle differenze, all’affettività, alla consapevolezza, la comunicazione distorta, la militarizzazione securitaria dei territori, la devastazione ambientale, lo smantellamento del welfare, la divisione del lavoro sociale basata sui generi. È quella sui corpi delle nostre sorelle e dei fratelli migranti. La violenza è il G7 stesso. Sì. Il G7 imperialista e patriarcale.

Condividiamo, insieme all’ Assemblea contro il G7 Pari Opportunità, la direzione della lotta dal basso, delle piazze, della lotta anticapitalista e femminista. Ribadiamo l’importanza del diritto a servizi pubblici accessibili, al reddito sociale, alla casa, al lavoro e parità salariale, all’educazione scolastica, alle strutture sanitarie.

Non accettiamo strumentalizzazioni che, in risposta a pulsioni securitarie quanto inaccettabili discorsi sul decoro, figli delle politiche liberticide di Minniti e del governo targato PD al soldo delle direttive dell’Unione Europea, tentino di limitare la libertà delle donne.

Continueremo a lottare contro l’ ignoranza, l’intolleranza, la discriminazione, la violenza, il razzismo e il patriarcato, per il ritiro delle leggi antisociali e repressive, per dire basta a ogni forma di violenza economica, culturale e strutturale.

“Noi siamo Oltre le pari opportunità. Noi siamo le Altre Opportunità”.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button