fbpx
CronacheNewsNews in evidenza

Nuovo atto vandalico al campo da calcio di Guardia

Acireale, nuovo atto vandalico ai danni del campo da calcio della frazione di Guardia. Sabotato l’impianto d’illuminazione

L’amministrazione comunale di Acireale denuncia con rabbia e rammarico il nuovo grave atto vandalico ai danni del campo da calcio della frazione di Guardia.  L’impianto sportivo, in cui si allenano la prima squadra e il settore giovanile dell’Acireale Calcio, e la neonata Libertas Guardia, era stato ripristinato lo scorso gennaio.

Con la collaborazione di alcuni volontari, l’Amministrazione, aveva provveduto alla sistemazione del campo di gioco, della recinzione e dei servizi dell’impianto sportivo comunale, dopo l’azione spregiudicata di vandali che avevano distrutto i sanitari, rubato la rubinetteria, le porte dei servizi e tutti i cavi elettrici dell’impianto esterno ed interno della struttura.

L’assessore allo Sport, Francesco Carrara, che ha presentato denuncia contro ignoti ai Carabinieri, dichiara: ‹‹Nei giorni scorsi avevamo disposto gli interventi di pulizia degli spogliatoi e di scerbatura per far ripartire al meglio l’impianto sportivo, che avevamo del tutto ripristinato e ammodernato a gennaio. Purtroppo c’è qualcuno che non ha a cuore Acireale, non ha a cuore Guardia, lo sport e non ha rispetto dei propri figlie e di tanti giovani che finalmente si stavano riappropriando di questo spazio. Fare un atto del genere è compromettere il bene e l’interesse di tutti. Questi balordi hanno tagliato i cavi di collegamento dell’impianto esterno, asportato tutti i salvavita, il quadro elettrico, gli interruttori e i cavi di alimentazione degli scaldabagni degli spogliatoi. Avevamo fatto un investimento importante, di circa  12 mila euro, per riparare i danni di gennaio, ci ritroviamo a dover ricominciare a ridosso della stagione»

Il sindaco di Acireale, Roberto Barbagallo, stigmatizza con forza l’accaduto: “Il campo di Guardia, la frazione, lo sport, i ragazzi che si allenano e le loro famiglie, la società civile continuano ad essere vittime di atti inqualificabili. Qualcuno vuole che questo campo non sia aperto. E’ stata già fatta la denuncia alle Forze dell’ordine, proveremo a capire come riparare nuovamente i danni, ma occorre l’impegno quotidiano di tutti, Amministrazione e di quanti hanno a cuore il bene della comunità, per fermare questi gesti delinquenziali e arroganti, che danneggiano il bene comune e la qualità della vita dei cittadini”.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button