fbpx
GiudiziariaPalermo

Novizio adesca minori in chiesa. Materiale pedopornografico al pc

Palermo – Con una scusa avrebbe adescato alcuni ragazzini che frequentavano la chiesa in cui prestava servizio.

Il procuratore aggiunto Salvatore De Luca e il sostituto Chiara Capoluongo hanno chiuso le indagini a carico di Giusto Francesco Palazzotto, 46 anni, novizio dell’Ordine dei Cusmaniani e studente di Teologia.

Il novizio è accusato di violenza sessuale su minori, tentata e consumata, di adescamento di minori e di detenzione di materiale pedopornografico.

Le vittime che hanno denunciato Palazzotto avrebbero tutte meno di 16 anni. I ragazzini avrebbero raccontato che l’uomo li contattava su Facebook, dove gli chiedevano anche di inviargli foto intime, e lá raccontava una scusa per spiegare i suoi istinti: una donna vergine si sarebbe reincàrnata in lui è doveva soddisfare le sue voglie.

Sul computer dell’indagato, sarebbero state ritrovate decine di immagini di ragazzi nudi, probabilmente scaricate dalla rete.

Quando è stato arrestato, stava compiendo il suo percorso di fede nella chiesa del Cuore eucaristico di Gesù di corso Calatafimi.

La Procura ritiene di avere prove così schiaccianti contro di lui che ha contestualmente chiesto il giudizio immediato, senza passare cioè dall’udienza preliminare.

 

 

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button