fbpx
NeraSenza categoria

Noto, famiglia di “caminanti” accumula 840mila euro in modo illecito: scatta la confisca

Avevano accumulato 840mila euro in modo illecito. È quanto la Guardia di Finanza contesta a due coniugi senza fissa occupazione, il 36enne Antonino Fiasché e la 34enne Maria Fiasché. Per questo, nell’ottobre 2016 le Fiamme Gialle avevano sequestrato la grossa somma ai due.

Gli accertamenti hanno permesso di avanzare al Tribunale di Siracusa la richiesta di applicazione delle misure previste dal Codice Antimafia. Per condotta e per tenore di vita, secondo gli inquirenti, l’uomo è considerato un soggetto pericoloso a causa dell’alto numero di reati commessi. Tra questi, la nota “truffa dello specchietto”, risse, porto d’armi senza autorizzazione, furti, violazioni dei sigilli. Il tutto realizzato in diverse parti d’Italia: da Milano a Catania, passando per Messina, Avellino, Taranto, Lecce, Brindisi, Matera e altre città.

Per il fisco, era un semplice bracciante agricolo ma in realtà viveva molto oltre queste possibilità. Per questo, gli è stata confiscata la somma di 640mila euro oltre alla misura di prevenzione personale di due anni di obbligo di dimora nel comune di Noto.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.