fbpx
Sport

Non si placano le polemiche sul rinvio della gara Modena – Catania

Sono passati tre giorni dal rinvio del match Modena-Catania ma le polemiche divampate a seguito del tardivo rinvio della gara tardano a spegnersi. La decisione di rinviare la gara è, infatti, stata presa soltanto dopo il sopralluogo sul terreno di gioco da parte dell’arbitro Chiffi accompagnato dai due capitani, in corrispondenza dell’ipotetico fischio d’inizio della gara ( a differenza della gara Parma-Chievo rinviata con largo anticipo) nonostante nei giorni precedenti Modena fosse stata letteralmente sommersa dalla neve. Questa decisione tardiva ha inevitabilmente sollevato un vespaio di polemiche a cominciare dal presidente del Modena Caliendo che ha lanciato delle accuse per niente velate alla lega, rea secondo il numero uno gialloblù di non aver inviato per tempo un delegato della Lega per rendersi conto della situazione. Sulla stessa scia il presidente del Catania, Nino Pulvirenti, che incredulo ha affermato: “Perchè farci venire fin qui?Come si fa a giocare su questo campo? Non si poteva rinviare prima la partita come è stato fatto a Parma?

Non si è fatta attendere la risposta del numero uno della Lega Serie B, Andrea Abodi, che quest’oggi tramite una nota ha cercato di fare chiarezza e spegnere le polemiche affermando che solo l’errato utilizzo dei mezzi meccanici ha reso impraticabile il terreno di gioco, queste le sue parole: “I consiglieri di Lega dovrebbero conoscere più di altri i regolamenti. Non c’è stato alcun condizionamento da parte delle televisioni. Se il GOS non rileva la necessità di rinviare la partita noi non abbiamo altri titoli per superare quella decisione e per rinviare un match. I danni al prato sono dovuti ad un errato utilizzo dei mezzi cingolati intervenuti sul rettangolo di gioco. Al di là delle responsabilità, l’unica cosa che conta sono le scuse ai tifosi di Modena e Catania. Faremo tesoro degli errori perché non si ripetano in futuro”.

Intanto la squadra rossazzurra, a Torre del Grifo, lontana dalle polemiche post Modena, ha ripreso quest’oggi ad allenarsi in vista del terzo match casalingo consecutivo contro il Crotone, ultimo in classifica. Doppia seduta per i rossoazzurri: in mattinata, quaranta minuti di lavoro atletico, in campo, per una graduale e corretta ripresa dell’attività; nel pomeriggio, conclusa la messa in azione ed il riscaldamento tecnico, sviluppo del possesso palla e partite a pressione, 4 contro 4. In chiusura, nuova sessione di lavoro fisico.

Notizia extracampo, invece quella riguardante Lucas Castro, che ha rinnovato il proprio contratto con la squadra rossazzurra fino al 2018, un attestato di fiducia importante nonostante l’argentino non abbia fino adesso disputato un gran campionato.

Tags
Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker