fbpx
Cronache

Non riceve il dazio, parcheggiatore picchia un giovane

Catania  – Nella decorsa nottata, personale delle Volanti dell’U.P.G.S.P. ha tratto in arresto per concorso in rapina aggravata il cittadino extracomunitario BEN ACHIBANI Said nato in Algeria (classe 1975), incensurato, senza fissa dimora e con in atto l’espulsione dal territorio nazionale.

Alle ore 00.10 personale dipendente, a seguito di segnalazione su linea 113 di persona fisicamente aggredita da parcheggiatori abusivi, si recava presso il Pronto Soccorso dell’Ospedale Vittorio Emanuele. prendendo contatti con la vittima, un giovane il quale riferiva di aver posteggiato intorno alle ore 22.30 del 7 c.m. la propria autovettura presso la locale via Spadaccini, ricevendo subito una richiesta di dazione di 3,00 euro da un parcheggiatore abusivo ivi presente, di nazionalità nordafricana.

Al suo ritorno, circa un’ora dopo, veniva avvicinato dal medesimo parcheggiatore che, nel ribadire la richiesta di danaro per il servizio abusivo di parcheggio, gli sfilava dal portafogli l’unica banconota da 5 euro ivi contenuta.

Sceso dall’autovettura per riappropriarsene, il giovane veniva percosso al volto e all’addome dal malvivente, mentre veniva bloccato da due suoi complici, parimenti nordafricani, uno dei quali, successivamente identificato per il suddetto BEN ACHIBANI Said, veniva subito dopo rintracciato in via Spadaccini, sulla base delle descrizioni fornite dalla vittima e accompagnato presso gli uffici della Questura e, a seguito degli accertamenti esperiti veniva riconosciuto dalla vittima come autore del fatto, in concorso con altri due individui allo stato da identificare. La vittima presso il P.S. ospedaliero veniva refertata per “trauma contusivo all’emotorace dx, all’emivolto dx e contusioni sparse” con prognosi di 5 gg. s.c.

Alla luce di quanto sopra, BEN ACHIBANI Said veniva tratto in arresto e il P.M. di turno confermava la legittimità dell’arresto disponendone al contempo l’immediata liberazione. Lo stesso veniva trattenuto in Questura in attesa degli adempimenti di competenza del locale Ufficio Immigrazione, poiché gravato da un Decreto di espulsione del Prefetto e dal relativo Ordine del Questore di Catania emessi il 22/01/2016.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button