fbpx
FoodLifeStyleSenza categoria

Nivarata premiami la granita della Zia Tanina altro che Messico

FullSizeRender-3 FullSizeRender-2 FullSizeRender

Io lo so dove fanno la granita migliore di tutta Catania e provincia. Nomino e premio la Zia Tanina di Santa Maria La Scala.

Chi non la conosce, è un’istituzione dell’acese. Appena svoltato il curvone (della morte) giungi all’ingresso della romantica Santa Maria La Scala, sulla destra i tendoni a striscioni bianchi e rossi sono abbassati e indicano la presenza della trattoria “la Timpa” della reverendissima Celestino Gaetana e figli.

Tutta Santa Maria La Scala è animata dalle voci concitate provenienti dal locale. A zà Tanina gestisce insieme ai suoi tanti figli la sua attività e lo fa nella maniera più siciliana che ci sia, con spontaneità mediterranea oserei dire. I clienti entrati dentro, vengono vorticosamente trascinati nelle questioni familiari e tra una parola e l’altra si ordina o per colazione o per pranzo. Fuori i tavoli di plastica fanno molto anni ’80, un recinto di piante ci separa dalla strada, la biancheria della Zà Tanina è stesa fuori tra quelle stesse piante e l’ambiente è vero e senza artifizi come la granita che mangio.

Mentre al di sopra della maestosa Timpa acitana maestri gelatai sono all’opera per la Nivarata io gusto la mia fantastica granita, fragola e macedonia, se voglio, posso intingere un panino ma io preferisco la cara e vecchia brioche. Nessun gusto alternativo o sperimentale.

Al festival della granita quest’anno partecipa tra gli altri Città del Messico, chissà, forse vincerà anche. Io piuttosto penso che i messicani dovrebbero a venire ad Acireale a gustare la granita della Zia Tanina

Tags
Mostra di più

Fabiola Foti

36 anni, mamma di Adriano e Alessandro. Giornalista da 18 anni, può testimoniare il passaggio dell'informazione dal cartaceo al web e, in televisione, dall'analogico al digitale. Esperta in montaggio audio-video e in social, amante delle nuove tecnologie è convinta che il web, più che la fine dell'informazione come affermano i "giornalisti matusa", rappresenti una nuova frontiera da superare. Laureata in scienze giuridiche a Catania ha presentato una tesi in Diritto Ecclesiastico. Ha lavorato per: TRA, Rei Tv, Video Mediterraneo, TeleJonica, TirrenoSat, Giornale di Sicilia. Regista e conduttrice del format tv di approfondimento Viaggio Nella Realtà. Direttore di SudPress per due anni. Già responsabile Ufficio Stampa per Società degli Interporti Siciliani e Iterporti Italiani. Già responsabile Comunicazione e Social per due partiti. Attualmente addetto stampa del NurSind Catania, sindacato delle professioni infermieristiche. Fondatore della testata online L'Urlo.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker