fbpx
CronacheNews in evidenza

Nigeriano aggredisce dei bengalesi e si scaglia contro i Carabinieri

Catania- E’ accaduto ieri sera in Via Luigi Sturzo a Catania, luogo in cui il nigeriano Emmanuel Chukwuebuka Kelvin, di 24 anni (ospite del C.A.R.A. di Mineo), al termine di una lite verbale scaturita per futili motivi, ha rotto una bottiglia di vetro ed ha iniziato a minacciare alcuni cittadini di origine bengalese, tra i quali una donna in stato interessante, colpendone uno al volto con un pugno.

Le vittime, terrorizzate, sono state costrette a rifugiarsi dentro un’auto di loro proprietà da dove telefonicamente hanno chiesto aiuto al 112. Sul posto è giunta immediatamente una pattuglia dei Carabinieri del Nucleo Radiomobile del Comando Provinciale che, avendo acquisto per radio la descrizione dell’assalitore, l’ha rintracciato ad un centinaio di metri dal luogo dell’aggressione.

Alla richiesta dei documenti di riconoscimento il giovane è andato in escandescenza  aggredendo a calci e pugni i militari che, dopo una violenta colluttazione, sono riusciti  a renderlo inoffensivo ed ammanettarlo.

L’arrestato, in attesa del giudizio per direttissima, dove dovrà rispondere al giudice di lesioni personali e resistenza a pubblico ufficiale,  è stato trattenuto in camera di sicurezza. Per fortuna non si è registrata nessuna particolare conseguenza per le vittime dell’aggressione, visitate all’Ospedale Vittorio Emanuele, a parte una lieve ferita al labbro per l’uomo colpito al volto ed un falso travaglio per la donna in gravidanza.

 

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button