fbpx
IntervisteLifeStyleNews in evidenza

La new entry catanese di Grey’s Anatomy ci racconta la sua nuova avventura

Stefania Spampinato: da Belpasso a Los Angeles alla conquista di un sogno

Arriva un volto nuovo sul set di Grey’s Anatomy, quello di una bellissima ragazza siciliana: Stefania Spampinato.

Trentacinque anni, bellissima, nata a Catania e cresciuta a Belpasso, da giovanissima ha lasciato la Sicilia per inseguire un sogno; alla vigilia dell’uscita in Italia della quattordicesima stagione della serie tv l’abbiamo raggiunta sul set per farci raccontare qualcosa di questa sua nuova esperienza.  

Stefania, quando e come è iniziata la tua passione per la recitazione?

«è sempre stata presente dentro di me una forte passione per la danza, sin da piccola ballavo e mi atteggiavo come fossi sempre sopra un palco; il momento culminante però è arrivato con “codice d’onore”, un film che mi ha segnata, sono rimasta affascinata dal modo in cui quella storia è stata raccontata sullo schermo ed è stato allora che ho visto la mia strada, quello che davvero volevo era raccontare delle storie, recitare in quello stesso modo»

A diciannove anni lasci la Sicilia per andare a studiare a Milano; è l’inizio di un viaggio lungo. C’è qualcosa che oggi Stefania vorrebbe dire alla ragazza di allora?

«al contrario, più che dire qualcosa alla ragazza di allora forse ci sono cose che vorrei quella ragazza mi ricordasse. Crescendo sono diventata più paurosa e temo di più le opinioni altrui; a diciannove anni per esempio, quando sono partita, non sapevo dove avrei alloggiato e nemmeno che lavoro avrei fatto ma la cosa non mi preoccupava; dopo due settimane ho trovato casa e lavoro, la sera facevo la cameriera in un ristorante e anche andando a letto alle tre del mattino, alle otto mi presentavo al college per le lezioni di ballo. Ricordo come non avessi paura di esprimermi liberamente, cosa che è un po’ cambiata con l’età, vorrei che quella ragazza mi ricordasse di seguire sempre il cuore e non dare troppa importanza ad altro»

Fai parte del cast di una delle serie televisive più famose al mondo, come hai reagito quando hai saputo di essere stata scelta per la parte?

«ho urlato fortissimo, come una pazza, credo anche di aver spaventato i miei vicini di casa; dopo ho pianto… la persona che per me era la più importante del mondo purtroppo non c’è più e avrei tanto voluto condividere questa notizia con lei»

Stefania si emoziona e la voce le si stringe in gola, non ci dice nulla ma sappiamo che il suo pensiero è rivolto alla madre; decidiamo di non fare altre domande personali e dopo una breve pausa l’intervista continua…

Nella serie indosserai il camice bianco per interpretare Carina De Luca, una dottoressa affascinante che sconvolgerà l’equilibrio del Grey Sloan Memorial Hospital e ancor di più la vita del fratello specializzando Andrew (interpretato dall’italo-canadese Giacomo Gianniotti) cosa ne pensi del tuo personaggio? Puoi darci qualche piccola anticipazione?

«il mio personaggio farà ridere tanto, infatti non vedo l’ora che inizi la serie per farlo conoscere a tutti! Come ha anticipato Giacomo sarò una sorella un po’ scomoda, i nostri personaggi porteranno un po’ di italianità all’interno della serie, forse anche troppa ma non posso dire altro…»

A proposito di italianità, si dice che per i siciliani sia molto dura lasciare la propria terra, tu sei addirittura oltreoceano, come ti trovi a Los Angeles?
«essere tanto lontana da casa non è certo una cosa semplice, per fortuna c’è Skype che aiuta a gestire la nostalgia!
Io mi sono allontanata gradualmente, prima sono stata a Milano e poi a Londra; se prima per tornare a casa impiegavo tre ore adesso mi ci vuole un giorno e mezzo e questa cosa è stata una sofferenza enorme per me perché ha comportato la mia assenza da casa durante molte occasioni importanti; nonostante questo sono molto contenta della mia scelta, quando sono partita l’Italia non mi offriva molto, restando non avrei di certo avuto le occasioni lavorative che invece mi sono capitate, quest’ultima su tutte, spero che oggi in Italia le cose siano un poco diverse»

Mentre cresce l’attesa per vederti recitare al fianco di Meredith Grey e Miranda Bailey (personaggi storici della serie) per te, si moltiplicano sui social attestati di stima; sono tantissimi infatti i giovani fans che ti hanno adottato come esempio, sei l’incarnazione del sogno che diventa realtà, un simbolo della Sicilia talentuosa che ha voglia di scommettersi e fare…

“Cu nesci arrinesci” dunque e sono tanti, ancora (sorattutto oggi) i giovani che come te si sentono “costretti” a cercare opportunità lontano da casa, c’è qualcosa che vorresti dire loro?

«capisco benissimo cosa spinga i giovani siciliani ad andarsene per cercare fortuna all’estero, io per prima l’ho fatto perché volevo crescere e diventare un’artista più completa…nonostante questo però mi sento una privilegiata ad essere siciliana, sono quella che sono anche per merito della mia terra; se sono arrivata fin qui devo ringraziare la mia famiglia ed il modo in cui sono cresciuta, il mio senso dell’umorismo, la mia goliardia, tutto quello che la Sicilia mi ha dato, culturalmente e spiritualmente mi ha aiutata ad andare avanti. Uno dei miei sogni infatti è proprio quello di tornare un giorno a “ringraziare” la mia terra per tutto quello che di buono ho ricevuto, magari organizzando un workshop per giovani attori, per dare loro qualche consiglio; qualunque sia la strada che i miei giovani conterranei vogliano prendere auguro loro il meglio possibile, noi del sud sappiamo farci valere in tutto il mondo.

Da italiana trapiantata una cosa che mi rincuora molto è vedere come ancora oggi il cinema italiano, e penso a Fellini, sia invidiatissimo nel mondo, il talento a casa nostra lo abbiamo e credo che qualcosa di buono la stiamo facendo, spero che il nostro cinema torni a farsi valere quanto quello di un tempo»

La nuova stagione di Grey’s Anatomy è iniziata negli USA il 28 Settembre con una doppia première sul canale ABC ed arriverà in Italia, su Sky, solo a fine Ottobre; nell’attesa di rivedere Stefania con il camice bianco non ci resta che salutarla e ringraziarla, perché nonostante si trovi a Los Angeles è stata davvero gentilissima e disponibilissima; le auguriamo dunque le migliori fortune per la sua vita e la sua carriera.

 

 

 

Tags
Mostra di più
Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker