fbpx
NewsPolitica

Nello Musumeci ad Aci Catena: “un corpo elettorale sano vota un politico onesto”

#Diventeràbellissima sbarca ad Aci Catena con il suo leader Nello Musumeci che, ci tiene a precisare, è lì presente non in qualità di presidente dell’Antimafia Regionale ma come politico.

Musumeci ad Aci Catena viene per parlare di politica e legalità invitato dallo storico rappresentante della destra catenota Nello Oliveri, che fu sindaco del comune dal 1995 al 1999.

Nessun “intoppo” nella sindacatura di Oliveri che iniziò e finì regolarmente il suo mandato, seppure ricoprì l’incarico di primo cittadino subito dopo lo scioglimento per mafia del consiglio.

Poi fu la stagione di Ascenzio Maesano, Raffaele Pippo Nicotra e di nuovo, dal 2012, Maesano. Oggi la conclusione nota a tutti che porta all’arresto del sindaco per una tangente e ad una intercettazione ambientale che non lascia molta spazio all’immaginazione degli inquirenti e di tutti quanti l’hanno ascoltata una volta resa pubblica dalla magistratura.

Si dice che tema della serata non sia la vicenda che ha caratterizzato Aci Catena nelle ultime settimane ma di fatto, in una sala in cui si parla di legalità alla presenza, non solo di Musumeci e di Oliveri, ma anche del presidente della Camera Penale di Catania Enrico Trantino, il pensiero va a Maesano, al suo consigliere – ancora in carcere – e agli ulteriori sviluppi che potrebbe avere l’inchiesta.

Nello Oliveri intervistato chiarisce «non ho voluto mettere il dito nella piaga ricordando la questione Maesano che soprattutto mortifica la città piuttosto ho tenuto a dire che governare non significa necessariamente sporcarsi. Io ne sono la prova – e come me altri. Sono stato sindaco, presidente dell’Iacp e dell’ato rifiuti, in pratica, ho attraversato la palude tre volte ma non mi sono mai infangato.»

Quando parla Nello Musumeci inevitabilmente la platea viene chiamata a farsi un esame di coscienza «i governatori sono il riflesso di chi li elegge – dice – un corpo elettorale sano vota un politico onesto. La società civile che grida la vergogna dei politici che hanno sbagliato è tanto quanto responsabile. Non è ammissibile neanche chi si astiene dal voto perchè in questo modo concorre all’elezione del politico cattivo.» poi aggiunge «Una volta si può sbagliare a votare e sorprendersi perchè poi il politico si rivela marcio, ma quando quel politico corrotto viene eletto 5 volte allora vuol dire che la colpa è degli elettori.
Musumeci non risparmia neanche il m5s «oggi ci sono attivisti del movimento 5 stelle che prima facevano ore di attesa nelle segreterie politiche, ora però fanno anti politica. Loro ancora devono dimostrare di saper governare con onestà e purtroppo i segnali che ci arrivano non sono confortanti.»

L’incontro si conclude con la parola al pubblico e c’è qualcuno che sale sul palco con l’intenzione di difendere Ascenzio Maesano «È stato un uomo del popolo» dice un catenoto che viene in difesa del sindaco arrestato. Si tratta di una minoranza ma c’è ed è ancora presente tra le vie di Aci Catena.

Ma nel comune non c’è solo la tagente del sindaco c’è anche gettonopoli che coinvolge più di una decina di consiglieri comunali “Se le accuse contestate dovessero essere accertate si tratterebbe dell’ennesimo danno per la città  – afferma Oliveri – a quel punto, chi lo ha provocato metta un punto alla sua vita politica o comunque si conceda una lunga pausa di riflessione.

 

Tags
Mostra di più

Fabiola Foti

36 anni, mamma di Adriano e Alessandro. Giornalista da 18 anni, può testimoniare il passaggio dell'informazione dal cartaceo al web e, in televisione, dall'analogico al digitale. Esperta in montaggio audio-video e in social, amante delle nuove tecnologie è convinta che il web, più che la fine dell'informazione come affermano i "giornalisti matusa", rappresenti una nuova frontiera da superare. Laureata in scienze giuridiche a Catania ha presentato una tesi in Diritto Ecclesiastico. Ha lavorato per: TRA, Rei Tv, Video Mediterraneo, TeleJonica, TirrenoSat, Giornale di Sicilia. Regista e conduttrice del format tv di approfondimento Viaggio Nella Realtà. Direttore di SudPress per due anni. Già responsabile Ufficio Stampa per Società degli Interporti Siciliani e Iterporti Italiani. Già responsabile Comunicazione e Social per due partiti. Attualmente addetto stampa del NurSind Catania, sindacato delle professioni infermieristiche. Fondatore della testata online L'Urlo.

Potrebbe interessarti anche

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.