fbpx
BeautyBenessereLifeStyle

Natale è alle porte. Ecco i nostri consigli per arrivare in forma alle feste

A poche settimane dal Natale prende il via l’operazione detox: ecco una piccola guida per non farsi cogliere impreparati dalle grandi abbuffate delle feste.

Il countdown è iniziato. Tra poche settimane è di nuovo Natale!

Tempo di regali, ma soprattutto di infinite cene e pranzi in famiglia e con gli amici, panettoni, torroni, dolci a profusione, innumerevoli bicchieri di prosecco e naturalmente gli immancabili chili di troppo. Ma niente paura. Abbiamo messo a punto per voi una mini guida con semplici regole da seguire per non farsi trovare impreparati dagli stravizi delle feste o meglio, per potersi permettere grandi abbuffate senza sensi di colpa.

Al bando le diete last-minute, troppo punitive anche se apparentemente dall’effetto miracoloso. Ecco invece qualche accorgimento pratico e veloce che vi aiuterà a sostenere il metabolismo senza troppe rinunce e arrivare preparati al lungo periodo di feste. Come fare? Partendo da una corretta alimentazione a base di frutta e verdura e da una costante attività fisica.

DIETA EQUILIBRATA

Durante il periodo di Natale si va a sollecitare organi come il pancreas (con gli zuccheri contenuti specialmente nei dolci come panettoni e torroni) e il fegato, (a causa di eccessivi grassi e zuccheri). Ecco perché è bene puntare, nel periodo che precede il Natale, su alcuni accorgimenti che ci consentano di agire in maniera corretta attraverso un’alimentazione sana ed equilibrata a base soprattutto di frutta e verdura, con pochi carboidrati e il giusto equilibrio di proteine.

Sì quindi a cibi giusti, leggeri e sani, ma niente digiuni. Per arrivare in forma a Natale, non occorre ricorrere a diete troppo drastiche, che riducono la velocità del metabolismo e causano squilibri fortissimi: se infatti si mangia meno nelle settimane che precedono i grandi pranzi e cene delle feste, riduciamo la velocità del metabolismo e non facciamo altro che peggiorare la situazione.

Limone e zenzero per risvegliare il metabolismo

Iniziate la giornata bevendo un bicchiere di acqua tiepida con succo di limone e zenzero fresco grattuggiato. Il citrato contenuto in questo frutto aiuta ad attivare i processi metabolici e a stimolare e purificare il fegato.

Un ottima spezia detossificante, utilizzata soprattutto in medio oriente, è la cannella. Abituatevi tutti i giorni, dopo pranzo magari, ad assaporare una tisana a base di cannella per assicurarvi un ottimo effetto digestivo e una grande carica energetica. Se alla cannella aggiungete anche della scorza di limone, il tutto amplifica l’effetto digestivo ed è di grande aiuto per il fegato. Potete consumarla pure la sera prima di andare a dormire.

Anche i carciofi aiutano a ‘gestire’ meglio il metabolismo e a disintossicarsi. La sera, prima di coricarvi, fate bollire tre foglie di carciofo non trattato con dell’acqua. Una volta filtrato il tutto resta una bella tisana disintossicante da bere dopo il pasto serale.

È fondamentale comunque bere molta acqua durante la giornata per riossigenare la pelle, eliminare le tossine e purificare il corpo.

Stop ai grassi saturi

Tagliate tutti quegli alimenti ricchi di acidi grassi saturi e idrogenati. Per questo sarebbero da evitare pure i cibi fritti fuori casa o troppo conditi, ricchi di zuccheri.

Carboidrati pochi ma buoni

A tavola pochi carboidrati. Mangiare un carboidrato e non di più a pasto tra pane, pasta, riso o frutta rappresenta la strategia giusta per far riposare il pancreas che sarà messo a dura prova nei giorni seguenti e ridurre il meccanismo della fame.

Consumate sia a pranzo che a cena, prima della pietanza principale, una porzione di verdure crude o al vapore, che riempiono lo stomaco aumentando il senso di sazietà.

Attenzione alle porzioni

Per ogni pasto scegliete dosi contenute sotto i 100 gr. per quanto riguarda i carboidrati e le proteine, mentre fino a 200 gr. per quanto riguarda la frutta e la verdura.

Il giusto condimento

Per condire utilizzate solo ed esclusivamente olio extra vergine d’oliva, ricco di antiossidanti che aiutano il nostro organismo a eliminare le scorie, ne bastano due cucchiaini a pranzo e a cena. Evitate invece di usare gli altri tipi di oli vegetali o animali, come il burro.

Potete anche utilizzare l’aceto di mele, che brucia i grassi naturalmente. Per insaporire le pietanze ridurre il sale, che fa alzare la pressione e favorisce la ritenzione idrica e sostituitelo magari con spezie e erbe aromatiche.

Dolci? maneggiare con cura

Come arrivare in forma a Natale senza lasciarsi sedurre dai dolci pre-natalizi?

Durante le feste è impossibile resistervi (non pensateci nemmeno!) ma per resistere ai dolci natalizi che compaiono sulle nostre tavole molto prima della stagione delle feste l’unico modo è quello di mangiarli in piccole quantità e, se potete, solo al mattino e mai a cena.

Snack furbi

Concedetevi solo spuntini a base di cibi amici che riducono il senso della fame.

Qualche esempio?

Frutta secca (mandorle, noci, anacardi), olive, sedano, finocchio magari in pinzimonio.

Siamo alla frutta. Si, ma quale?

La frutta non deve certo mancare nel vostro menù quotidiano che precede le feste. Ma essendo ricca di zuccheri, dovreste mangiarla con moderazione: massimo due porzioni al giorno, di tipologie differenti e in momenti diversi della giornata.

Ad esempio, la pera, la mela e le clementine aumentano il senso di sazietà mentre altri tipi di frutta come banane, uva e cachi, alzano l’indice glicemico nel sangue, scatenando fame e voglia di zuccheri, in particolare se consumati a stomaco vuoto.

QUALCHE CONSIGLIO

Fate scorta di verdure fresche.

Finocchi, sedano, rucola, insalate amare, cicoria, indivia, catalogna, cardo mariano, carciofi. Iniziate i pasti con verdura cruda e terminateli con verdura cotta. In questo modo si stimola la bile e si tiene pulito l’intestino. E ricordate: più si esagera con i dolci e i carboidrati in genere, più bisogna neutralizzarli con l’amaro delle verdure.

Evitate i dolciumi in generale e abbassate la quota dei carboidrati, preferendo i cereali integrali, per far riposare il pancreas che verrà stimolato parecchio nei giorni a seguire. Sì a proteine che non affaticano il fegato come il pesce, la carne bianca e, contrariamente a quanto si pensa, le uova.

Ecco un esempio di giornata tipo.

Colazione: 50 g di pane casareccio tostato con olio extravergine di olive e pomodori o con crema alle olive o di mandorle o con qualche fetta di avocado

Spuntino: Centrifuga vegetale a base di verdure e frutta tipo kiwi

Pranzo: Insalata di finocchio, arance e olive, calamari in padella con olio extravergine di oliva e peperoncino, una fetta di pane integrale e radicchio ai ferri

Merenda: Carote crude e 7-8 mandorle

Cena: insalata di carciofi crudi con limone e olio extravergine di oliva, 1 frittata con cicoria e 60 grammi di riso selvatico bollito mantecato con erbe aromatiche e olio extra vergine di oliva

FITNESS PER RISVEGLIARE IL METABOLISMO

E poi c’è il tanto amato-odiato movimento fisico. Se una semplice passeggiata giova al nostro umore perché camminare è un grande antidepressivo che migliora l’equilibrio dei neurotrasmettitori che gratificano la mente, per attivare, o meglio riattivare il nostro metabolismo è necessario fare la giusta ed equilibrata attività fisica.

Per favorire l’eliminazione delle tossine prima dei bagordi natalizi, scegliete un’attività fisica ad alta intensità (aerobica). Sono sufficienti 20 – 30 minuti due volte a settimana per dare una scossa e far ripartire con più sprint il metabolismo.

In questo modo anche le abbuffate sembreranno meno deleterie una volta passato il periodo di festa.

Ma non è finita qui!

Dopo Natale vi aspettano ancora il cenone del 31 e il pranzo di Capodanno!

Nel prossimo articolo spiegheremo come curare il metabolismo provato da cenoni e pranzi del weekend lungo di Natale!

Tags
Mostra di più

Farmacia Minerva

La Farmacia Minerva nasce nel settembre 2012 quando fu acquistata la licenza di una farmacia già esistente che, sin da subito, venne trasferita in un nuovo ambiente, più spazioso ed accogliente, l’attuale sede di via Etnea n. 387, per realizzare il desiderio della nuova titolare di offrire un servizio completo ed innovativo. Guidata dalla dott.ssa Marika Artimagnella, la nuova realtà è riuscita ad affermarsi come un moderno centro per la cura della salute, coniugando la dispensazione dei farmaci con innumerevoli servizi e prodotti per il benessere, la bellezza, la cura e l’igiene della persona. Accoglienza, ascolto e consiglio, con competenza e professionalità sono le parole chiave della Farmacia Minerva. La Farmacia minerva punta anche formazione professionale continua, per garantire sempre il consiglio scientifico ed etico più adatto ed efficace alle esigenze della clientela. Lo staff Dott.ssa Marika Artimagnella, titolare. Fornisce consulenze personalizzate in ogni ambito della professione e, soprattutto, in materia di nutrizione, integrazione alimentare, intolleranze alimentari e fitoterapia. Dott.ssa Anna Maria Leonardi, esperta, soprattutto, in integrazione alimentare, medicina complementare ed omeopatia. Dott.ssa Angela Arcidiacono, esperta in dermocosmesi, nutraceutica e fitoterapia. Dott.ssa Vanessa Fisichella, esperta in integrazione alimentare, dermocosmesi ed infanzia. Sig.ra Brunella Cacció, esperta in make-up e consulenze estetiche personalizzate.

Potrebbe interessarti anche

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.